Sono in arrivo nuovi titoli di nuove serie Anime per quanto riguarda la piattaforma 'Netflix' che da anni fornisce film, Serie TV e altre forme di intrattenimento cinematografico provenienti da ogni parte del mondo. Lo hanno annunciato all'evento speciale che si sta svolgendo in questi istanti nella capitale metropolitana giapponese: l'Anime Slate Event 2017.

In Italia, le novità attese impazientemente da gennaio erano le seguenti: la seconda stagione di Nanatsu no Taizai (The Seven Deadly Sins) e la trilogia Cyborg 009, Call of Justice. Invece in aggiunta ai titoli già annunciati per il mercato giapponese (quali Little Witch Academia e Kakegurui) ci sono numerose e curiose novità come Children of the Whales, che racconta di un mondo dove le persone navigano in uno sconfinato oceano di sabbia (arriverà anche negli altri paesi nel 2018) e Godzilla: Planet of the Monsters che invece rimarrà una produzione originale Netflix.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie TV

Non bisogna dimenticarsi però né di Rilakkuma, un orsetto di peluche amato soprattutto dai più piccoli, né di Cannon Busters, basata sui fumetti dell'americano LeSean Thomas.

Quest'ultima sarà creata grazie alla casa di animazione nipponica Studio Satelight. Un ultimo passo verso i fan di questo tipo di cartone animato giapponese é quello della pubblicazione del tanto atteso live action di Death Note, opera originale del disegnatore Tsugumi Ōba del 2003.

Gli anime compiono 100 anni

Oltre all'impegno e alla preparazione che già emergono nello spirito giapponese per i futuri giochi olimpici che si svolgeranno a Tokyo, questo è un anno importantissimo per l'intrattenimento 'made in Japan'. Il primo anime di tipo rudimentale, chiamato Katsudo Shashin, risale proprio al 1917 e non è che un insieme di fotografie in movimento realizzate proprio fotografando ogni singolo frame disegnato su di una lavagna. Quindi l'annuncio di nuovi titoli di serie televisive arriva nel momento giusto, quasi come fosse il regalo ad un'intera cultura per i suoi 100 anni di impegno.

I migliori video del giorno

I principali fruitori degli anime nel mondo

Oltre alla madrepatria, i lettori degli anime arrivano dalla Francia, dagli Stati Uniti, dal Canada, da Taiwan, dal Sud America. Anche la nostra nazione non scherza in merito a numeri statistici! Non è quindi un caso se si è deciso di investire in questa forma di svago, visto l'ampio pubblico mondiale a cui si riesce a far fronte. Netflix ci stupisce ancora una volta!