I produttori esecutivi David Alpert, Glen Mazzara e Gale Anne Hurd, insieme all'ideatore del fumetto originale di "The Walking Dead", Robert Kirkman, hanno intentato un'azione legale nei confronti dell'emittente televisiva amc perché, a loro parere, non sarebbero stati pagati come avrebbero meritato, tenendo conto degli incassi decisamente cospicui ottenuti dalla serie. Gli avvocati dello showrunner e regista Frank Darabont hanno detto che gli sceneggiatori dovrebbero ricevere 1 miliardo di dollari.

Darabont ha sempre avuto problemi con AMC: la causa risulta complessa

Mentre era in corso la seconda stagione della serie, Darabont fu allontanato dopo aver lavorato alla realizzazione di "TWD". La recente denuncia, di conseguenza, si aggiunge alle altre già intentate dal regista. A questo punto spetterà alla Corte Superiore di Los Angeles stabilire se e quanti soldi dovranno essere riconosciuti a sceneggiatori e produttori in base agli incassi di questi ultimi anni.

La denuncia recita testualmente: "Questo avvenimento si è venuto a creare a causa del fiasco da parte dell'imponente raggruppamento dell'entertainment di non essere stato fedele al contratto nei riguardi degli sceneggiatori, coloro che hanno reso famosa e amata la serie".

AMC risponde con decisione

L'emittente televisiva AMC, per tutta risposta, ha dichiarato che ha tutto il diritto di trasmettere gli episodi di "The Walking Dead" quando e come vuole.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie TV

Ecco la sua replica: "Nel mondo dell'entertainment queste cause sono quasi all'ordine del giorno, perché hanno in comune la notorietà. Non ci ha preso alla sprovvista il fatto che sia successo anche a questa serie, vista la grande popolarità che ha sempre avuto e continua ad avere. Per noi questa è una causa senza fondamenta, quindi ci difenderemo al meglio, anche se rispettiamo gli autori tanto da voler continuare a collaborare con loro".

Inoltre nella documentazione relativa alla causa legale, si fa riferimento a documenti commerciali falsi, intromissioni fuori luogo e svariate infrazioni di accordi che sarebbero avvenuti sotto il codice commerciale dello Stato della California. L'AMC avrebbe utilizzato la propria struttura aziendale per coniugare la messa in onda e la produzione di "The Walking Dead" al fine di tenere per sé tutti i ricavi senza dividerli con i produttori, come stabilito da accordi precedenti.

Qualora la Corte Suprema di Los Angeles dovesse respingere le richieste di sceneggiatori e produttori, costoro hanno già anticipato che gireranno il contenzioso a New York. Non ci resta che aspettare ulteriori notizie per capire come finirà questa incresciosa vicenda.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto