Grande spavento per Il Volo durante la tappa a Città del messico, nella quale alle ore 23:49 (6:49 ora italiana) è avvenuto una fortissima scossa di terremoto (si tratta di 8.2 della scala Richter). Il trio di tenori, formato da Gianluca Ginoble, Ignazio Boschetto e Piero Barone, si trovava proprio nella città quando si è scatenato il sisma. Dopo l'accaduto è scattata la paura degli ammiratori, che hanno temuto il peggio. Comunque, Ignazio, sulla sua fanpage, ha immediatamente fatto sapere che lui e gli altri due componenti del gruppo stanno bene, nonostante il grande panico provato dopo il concerto, tenutosi nella capitale messicana.

Il messaggio di Gianluca Ginoble ai fan dopo il terremoto

Il Volo aveva appena terminato di esibirsi a Città del Messico, tappa americana del tour mondiale, quanto si è scatenato il forte e spaventoso sisma. Le scosse che si sono abbattute su tutta la capitale messicana sono state molto violente e hanno finora provocato circa 32 vittime (un avvenimento che non accadeva da circa 100 anni nel Paese). Il trio lirico, tuttavia, non è rimasto coinvolto come ha dichiarato dalla fanpage Gianluca Ginoble: "Vi ringrazio tutti per i tanti messaggi, stiamo bene nonostante la fortissima scossa che poco fa ha abbattuto il Messico".

Oltre al trio di cantanti, nella capitale messicana, era presente anche il padre di Gianluca Ginoble e anche lui ha tranquillizzato i fan sui social scrivendo: "Grande spavento ma stiamo tutti bene. A Città del Messico non è accaduto nulla di grave". Il Volo, a meno di altri inconvenienti dell'ultima ora, faranno altre due tappe in Messico: all'Auridorium Pabellon di Monterrey il 9 settembre e al Teatro Diana di Guadalajara il 10.

Messico: il terremoto più forte accaduto negli ultimi cento anni

Secondo quanto ha riportato il sito web dell'Usgs (istituto geologico statiunitense), la scossa sarebbe avvenuta nel golfo di Tehuantepec, 87 chilometri a sud ovest di Pijijiapan, ad una profondità di 58 chilometri. Secondo quanto ha dichiarato il presidente messicano Enrique Pena Nieto è stato uno dei terremoti più forti degli ultimi cento anni e ha provocato almeno 32 vittime accertate.

Inoltre, a mettere in ginocchio la situazione la situazione è l'allarme tsunami che potrebbe mettere nuovamente in pericolo la popolazione. In alcune zone della costa colpita dalla forte scossa ci sono state comunque onde molto elevate e i presidenti degli altri stati del sud est, hanno avvisato la popolazione dei villaggi di allontanarsi.

Segui la nostra pagina Facebook!