aldo biscardi ha vissuto una vita tra moviola e ‘sgoob’ . Il giornalista di Larino lascia in eredità la sua vis polemica e la sua capacità di innovare il modo di proporre il calcio in tv. Il Processo del lunedì ‘incarnava’ al meglio il modo in cui l’italiano medio viveva la passione per il football. Quelle accese discussioni davanti al bar riproposte in televisione tra provocazioni e ospiti focosi. Biscardi è stato il paladino della moviola in campo. Indimenticabili i suoi appelli per l’introduzione della tecnologia per eliminare le controversie e le disparità causate dagli errori arbitrali. Una crociata che ha prodotto interrogazioni parlamentari, interventi istituzionali fino alla recente introduzione del Var.

Biscardi avrebbe potuto finalmente dire ‘denghiu’ ai vertici del calcio italiano per aver finalmente dato il via libera alla moviola in campo. Ci aveva visto lungo l’uomo del processo che aveva iniziato la sua battaglia nel 1980 su Rai 3 e che, nonostante gli acciacchi, aveva continuato a sostenere sulle tv private dopo essere stato travolto dallo scandalo di calciopoli con la decisione di dimettersi dall'ordine dei giornalisti.

Risse trash e 'cul de sac'

Con il tempo il Processo del lunedì è diventato il processo di Biscardi. La storica trasmissione è ripresa da qualche giorno su 7gold e proseguirà senza il suo mentore ma tenendo presente i suoi insegnamenti. Biscardi non è stato solo moviola e calciomercato.

Il conduttore televisivo ha fatto la fortuna di diversi programmi satirici italiani. Da Mai dire gol a Blog il giornalista ha fornito spunti esilaranti e gag indimenticabili. Dal ‘cul de sac’ a ‘Leggeremo brani testuali’ fino all'indimenticabile rissa trash con Maurizio Mosca e Vittoria Sgarbi. In una circostanza ‘Aldone’ trasformò Platinì in Platinette.

‘Ci hanno chiamato da tutto il mondo per la moviola: dalla Francia, dalla Germania, dalla Spagna e ci ha chiamato anche Platinette’.

Gli 'sgoob' di calciomercato

Le accese liti non mancavano mai nelle sue trasmissioni. ‘Vi invito a non parlare tutti insieme ma al massimo due o tre alla volta’. Il giornalista riusciva anche a trasformare i detti: ‘Hai messo la piaga nel dito’.

Sul mercato stupiva con i suoi annunci sensazionali: 'Dove giocherà Baggio l'anno passato'. Uscite indimenticabili che rendevano più leggera la querelle calcistica e rendevano unico Aldo Biscardi.

Segui la nostra pagina Facebook!