Domenica 12 novembre debutta il nuovo programma di Massimo Giletti, volto di punta del palinsesto di La7 dopo l'addio alla Rai. Una scelta precisa, condivisa con l'editore Umberto Cairo, quella di andare in onda alla domenica, nello stesso orario in cui su Rai 1 viene trasmesso "Che tempo che fa" di Fabio Fazio. Un duello che non si consumerà semplicemente il lunedì mattina, con i dati sugli ascolti tv. In tal caso, la sfida non avrebbe senso di esistere, considerati i numeri di Rai e La7. C'è qualcosa di più, che va oltre lo share, un brodino caldo nei confronti di coloro che non riescono a guardare oltre i freddi numeri.

La domenica di Giletti

Qualche mese fa, L'Arena di Rai 1 è stata cancellata e con essa gli oltre 4 milioni di telespettatori che la guardavano, senza apparentemente un motivo. Ora, dopo il cambio di squadra, Massimo Giletti è pronto a prendersi la sua personale rivincita. Con la sua nuova trasmissione, il noto presentatore intende ritrovare quelle persone che si sentono orfane del suo programma, scomparso dai palinsesti Rai in un caldo pomeriggio d'estate. Rivincita, dunque, è la prima parola chiave da sottolineare. Una rivalsa non contro Fazio però, ma evidentemente contro chi ha preso la decisione di cancellare la sua creatura.

In un'intervista rilasciata al settimanale Oggi, Giletti non ha svelato il nome del programma con cui tornerà in televisione a distanza di quasi cinque mesi.

Insieme ad Enrico Mentana, con cui è solito lanciarsi in simpatici siparietti, il nuovo volto di La7 ha scelto la strada del silenzio e della curiosità. Cairo, offrendo un contratto allo storico presentatore Rai, è riuscito ad attestare un pesante colpo alla concorrenza. Lo share può anche rappresentare una parte importante, ma l'editore di La7 sa bene che il discorso legato ai dati auditel sia in certi casi riduttivo.

La frecciata contro la nuova Domenica In

"Chiusa L'Arena per cucinare polpette". Ai colleghi di Oggi, Giletti regala un titolo perfetto per un quotidiano in formato cartaceo, riferendosi al cambio di paradigma della nuova domenica di Rai 1. Nessun riferimento agli ascolti deludenti fatti registrare da Domenica In in queste prime settimane, ma una semplice osservazione sulla scelta compiuta dai vertici Rai per sostituire un programma di informazione come L'Arena "per fare polpette in tv".

Rivincita, pubblico, informazione: c'è qualcosa che va oltre al semplice dato sullo share nella sfida che Giletti è pronto a lanciare alla Rai durante la fascia del prime time della domenica.

Segui la pagina Anticipazioni Tv
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!