Durante la diretta del programma #Le Iene” di ieri sera 11 febbraio, la giovane conduttrice #nadia toffa, apparsa in tv per la prima volta dopo il malore che l’ha colpita lo scorso 2 dicembre 2017, ha rivelato la vera ragione della sua assenza. Ha raccontato di essere stata vittima del #Cancro ma che,dopo l’operazione ed una serie di cicli di chemioterapie e radioterapie, oggi è salva.

Le sue parole

Nadia Toffa, durante la puntata de Le Iene andata in onda l’ 11 Febbraio 2018, ha raccontato a tutti come ha passato gli ultimi due mesi successivi al malore che [VIDEO] l’ha colpita il 2 dicembre 2017. Ha esordito rivelando di aver avuto un cancro, lasciando di stucco i suoi colleghi co-conduttori Nicola Savino e Matteo Viviani visibilmente scioccati.

Nadia ha svelato di non aver detto a nessuno di cosa soffrisse per rispetto a se stessa e per non creare alcun tipo di giornalismo falso intorno alla sua personale vicenda. Ha raccontato con gioia di essere guarita e che il sei Febbraio 2018 ha terminato il suo ciclo di chemioterapia e radioterapia preventivo, consigliatole dal medico che la teneva in cura per prevenire la ricomparsa del male.

Nadia ha confessato anche che è grazie al malore avuto a Trieste che si è accorta di avere un tumore, è stato proprio durante il check-up conseguente al suo improvviso svenimento che ha scoperto di avere questa malattia.

Nadia rassicura tutti

Durante la sua confessione agli italiani che le hanno sempre mostrato tanto affetto, Nadia con viso visibilmente commosso, ha rassicurato tutti sul suo attuale stato di salute [VIDEO]dichiarando che oggi sta benissimo e che il peggio è passato, ma non ha tenuto nascosto i difficili momenti che ha dovuto attraversare ed ha esortato chiunque si trovasse nella medesima situazione a non vergognarsi di nulla.

Di quei difficili momenti ha ricordato soprattutto lo sconforto dovuto alla drastica perdita di capelli e di aver trovato la forza prendendo come esempio di vita il difficile percorso analogo di Gabriella, una bambina affetta dallo stesso male protagonista di uno dei suoi tanti servizi.

Oggi Nadia indossa la parrucca e si dice fiera ed orgogliosa di essere una combattente come lo sono stati tutti coloro che facevano parte dei suoi servizi sia sulla Terra dei Fuochi che sull’Ilva di Taranto che combattevano e ancora combattono con questo brutto male.

L’appello alle persone

Nella fase finale del suo commuovente ed emozionante discorso, Nadia ha parlato a nome di tutti i malati di cancro, esortando chiunque abbia contatto con persone che si trovano costrette ad affrontare una simile battaglia a trattarli con normalità. Il suo intento è stato quello di comunicare al mondo intero che i malati di cancro non devono essere trattati da malati, ma da guerrieri.

Ha anche esortato chiunque si trovasse nella medesima situazione a non affidarsi alle cure alternative e che l’unico mezzo per sconfiggere la malattia è la medicina con le chemioterapie e le radioterapie.

Nulla può curare il cancro oltre questi due metodi. Che la grinta di Nadia possa arrivare a tutti coloro che combattono una battaglia simile! Forza guerrieri! Grande Nadia Toffa.