In un’intervista al settimanale Spy, Barbara Bouchet ha deciso di raccontarsi. Dai problemi di lavoro al rapporto con alcuni registi [VIDEO], fino al successo di suo figlio che finalmente non è più famoso per essere un figlio d’arte, ma perché davvero lo merita.

Barbara Bouchet: 'Costretta a vivere con 511€ euro al mese'

Nell’intervista rilasciata da Barbara Bouchet al settimanale Spy sono stati toccati vari argomenti. L’attrice dichiara di dover vivere con una pensione da fame [VIDEO], sono ben 511 euro i soldi che gli spetterebbero se smetterebbe di lavorare. Certo non è sicuramente una cosa da meravigliarsi, perché sono molti gli italiani costretti a vivere con queste cifre se non addirittura in qualche caso ancora meno.

Ma viene da chiedersi come mai, una donna che ha lavorato per così tanto tempo e con una fama nazionale, ad oggi se in pensione riceverebbe soltanto una miseria?

Facile, la spiegazione arriva direttamente da lei senza troppi giri di parole. Molti registi per la quale ha lavorato non gli hanno versato i contributi e così è fatta la frittata, ma oltre al danni ci sarebbe la beffa, perché anche se volesse fare un ricorso alcuni registi non sarebbero più in vita. Oggi infatti si trova a ringraziare le persone che nonostante la sua età credono ancora in lei. Artisticamente infatti è ancora molto attiva: in questi giorni uscirà al Cinema il film 'La nonna nel freezer', nella quale la Bouchet si troverà accanto a Miriam Leone e Fabio De Luigi. Ma non solo, è impegnata anche al teatro con Corinne Clery e Luisa Laurito in 'Quattro donne e una canaglia'.

Nell’intervista bacchetta anche Quentin Tarantino definendolo un uomo poco serio nonostante sia un noto regista. Barbara infatti ha dichiarato che per ben due volte il regista le avrebbe dato buca in quel di Los Angeles. Nella prima occasione la chiamò per un film e dopo vari provini sparì senza farle sapere più nulla. Mentre nella seconda occasione, Tarantino prima la fece volare in America ma poi dopo essersi fatto vedere soltanto un giorno, sparì di nuovo. Infine Barabara fa un accenno a suo figlio, che finalmente è riuscito a diventare famoso non perché è un figlio d’arte ma per la sua bravura.

Barbara Bouchet si dice molto contenta e orgogliosa di avere un figlio così come Alessandro Borghese che ha raggiunto tutti i suoi sogni ed i suoi traguardi e addirittura, stavolta è lei che si sente onorata di essere la maglia di una personaggio come lui.