lorenzo crespi ha raccontato il suo dramma nel corso della trasmissione Domenica Live [VIDEO]. Nei giorni scorsi l'attore aveva lanciato un disperato appello social attraverso il quale riferiva di stare male e che era stato abbandonato da tutti. 'Le mie condizioni di salute sono peggiorate e rischio di morire'. Il quarantaseienne messinese ha precisato di essere stato equivocato per quanto concerne le affermazioni su Barbara D'Urso. 'Alcune mie affermazioni sono state travisate'. L'ex modello ha spiegato che con Carmelita sono amici da tanto tempo ed è stata l'unica ad aiutarla in un momento di difficoltà. 'Quando ha saputo dei miei problemi mi ha invitato spesso come opinionista e grazie al gettone che prendo posso pagare l'affitto per tre anni'.

Crespi ha sottolineato che non è povero e che sui social si è ricamato molto su quanto affermato via Twitter. 'Sono rimasto otto giorni al gelo sul divano perché la società a cui intestata la casa non ha pagato l'affitto'. L'attore ha spiegato di essere riuscito a resistere solo per il suo addestramento militare.

'Sono finito in una trappola'

Il messinese non ha voluto fare il nome della società inadempiente ed ha soltanto precisato che è collegata a chi lo voleva morto nel 2007. 'Mi hanno promesso 1000 euro al mese e mi hanno dato l'appartamento in cambio della disponibilità a realizzare delle produzioni televisive'. La situazione è precipitata quando un legale l'ha contattato per comunicargli che c'era uno sfratto esecutivo. 'Ho spiegato che nulla era intestato a me e mi rispondono che non pagano da agosto'.

Crespi ha chiesto la possibilità di organizzarsi per il trasferimento. 'I mobili sono miei'. Il quarantaseienne ha puntualizzato che il venerdì è stato staccato tutto e sono stati apposti i sigilli. 'Volevo pagare le bollette ma non me lo permettono'. Senza fare giri di parole l'attore ha affermato di essere finito in una trappola. 'Mi vogliono umiliare ed allontanarmi da Roma, sono malato ma non mi lascio andare'.

L'avvertimento con due proiettili calibro nove

A questo punto Lorenzo Crespi ha piazzato un'altra bomba spiegando i motivi per i quali pensa ci sia un complotto contro di lui: 'Mi vogliono uccidere. Non l'ho mai detto ma nel 2007 mentre giravo Gente di mare a Tropea mi spedirono per posta due proiettili calibro nove'. Il siciliano ha precisato che si trattava del primo avvertimento: 'Il secondo sarebbe stato la morte'. Crespi ha riferito a Barbara D'Urso [VIDEO] di essere stato caricato su una camionetta e trasferito dai suoi amici cacciatori per evitare problemi. 'Mi recavo sul set travestito. La 'ndrangheta aveva colpito me'. In seguito l'ex modello è stato costretto ad abbandonare la fiction: 'Perché devo vivere nel terrore per colpa vostra'. L'attore ha parlato anche della sua malattia rivelando di avere un polmone perforato e che tra qualche anno sarà costretto a girare con una mascherina. 'Quello che è accaduto nei giorni scorsi ha aggravato ulteriormente la mia situazione'.