Siamo quasi arrivati alla fine di questa settimana edizione dello show culinario per eccellenza, Masterchef Italia e a contendersi l'accesso alla gran finale erano rimasti solamente in 5 i cuochi amatoriali: il micologo Alberto; il tecnico sanitario Davide; la clinical risk manager Denise; l'ingegnere elettronico Kateryna e Simone lo studente di scienze dell'alimentazione e gastronomia. Come sempre le sfide si fanno sempre più dure e per raggiungere la finale dovranno guadagnarselo quel grembiule bianco con idee innovative per stupire i 4 giudici, Joe Bastianich, Antonino Cannavacciuolo, Antonia Klugmann e Bruno Barbieri. Come sempre lo show in onda su Sky Uno alle 21.15 di ogni giovedì, vede la prova divisa in due parti: Mistery Box e Invention Test.

Al via la prima puntata

Questa volta i giudici hanno fatto delle scelte molto particolari: oltre ad un tagliere di 10 ingredienti, sotto la mistery box si nascondevano degli oggetti particolari, come: un flauto, un elmetto di sicurezza, una caffettiera, una lampada, un acquario, un campanello, una ciambella gonfiabile e tanti altri. Il motivo di questi elementi era quello di creare stupore, sorpresa e coinvolgimento nella presentazione del piatti, un modo originale per far divertire il cliente. La bravura sta nell'utilizzare "ingredienti attinenti al contenitore" come ribadito dallo chef Klugmann. 45 minuti di tempo per un impiattamento estremo, usando uno o più elementi della mistery box. Tra i migliori 3 chiamati all'assaggio, Alberto, Simone e Denise, coloro che hanno presentato i piatti più stimolanti e più buoni, vince la sfida Simone.

L'invention test è costituito da 5 cloche contenenti i 5 capolavori della cucina Italiana: la genovese, la ribollita, il brasato [VIDEO], la coda alla vaccinara e la casseoeula. Simone potrà decidere quale piatto cucinare lui e quale assegnare ai suoi avversari. Ma le sorprese a Masterchef non finiscono, infatti i concorrenti non dovranno replicare i piatti, ma partendo da quello già pronto dovranno reinterpretarlo in chiave moderna. Inoltre Simone ha avuto un altro vantaggio quello di togliere ai concorrenti alcuni elementi, come: il fritto, il forno, il frullatore, l'acqua, i latticini, il riso, le verdure e la farina e l'uovo. La gara inizia, Simone sceglie la coda alla vaccinara; la ribollita a Kateryna, togliendole fritto e latticini; il brasato a Denise, togliendole acqua e verdure; la genovese a Davide, togliendogli il riso, la farina e le uova; e la cassoeula ad Alberto, togliendogli il forno e il frullatore. Con grande sorpresa vince la sfida Kateryna, che avrà un vantaggio nella sfida in esterna: cenare con la chef Klugmann e assaggiare le specialità dello chef 3 stelle che li ospiterà in esterna.

Tra i due peggiori, Denise e Davide, Denise deve lasciare la cucina, Davide viene mandato direttamente al pressure test e dovrà sfidare il peggiore del pressure test dopo l'esterna.

La sfida in esterna e il Pressure Test

Nell'esterna sono in Svizzera, a Furstenau, presso il ristorante dello chef stellato Andreas Caminada, il suo castello, lo Schauenstein Schloss Hotel & Restaurant. Alberto, Kateryna e Simone avranno la possibilità, per la prima volta, di entrare nella cucina di un ristorante 3 stelle Michelin e chi si aggiudicherà la vittoria, volerà direttamente alla serata finale di Masterchef Italia. I 3 concorrenti seguiti dagli chef di partita dovranno cucinare: zuppa fredda, salmerino e clafoutis, rispettivamente da Simone, Kateryna e Alberto. La sfida è stata dura e gli aspiranti chef sono stati messi sotto pressione. Lo chef Andreas Caminada, dopo aver valutato il lavoro in cucina degli aspiranti chef e il risultato finale, ha dichiarato il vincitore della sfida, ed è proprio Kateryna, la prima ad accedere alla serata finale della settima edizione di Masterchef Italia.

Al pressure test, oltre a Davide si aggiungono Simone ed Alberto. Nella prima parte tocca ad Alberto e Simone battersi. Tra 10 coppie di cloche, composte da 2 ingredienti uno opposto all'altro (ricco-povero, dolce-salato, nord-sud, pesce-carne, bianco-nero), a turno scelgono quale dei 2 prendere per sé per creare il loro piatto. 30 minuti di tempo per salvarsi e andare direttamente alla serata finale. La prova non ha soddisfatto le aspettative dei giudici, "nessuno dei due piatti era all'altezza degli ingredienti" dice la Klugmann, vince Alberto, perché tra i due ha realizzato il piatto più pensato. La sfida finale del pressure test è tra Simone e Davide, che si misureranno in una sfida insolita: sotto la cloche una scatola di filetti di platessa, in abbondante quantità e in offerta, come di solito fanno le famiglie per risparmiare. In 1 ora dovranno cucinare 7 piatti diversi, uno per ogni giorno della settimana.

La sfida è dura, dopo mezz'ora Davide è nettamente in vantaggio rispetto al suo avversario, ma la gara è ancora sul da farsi. Allo scadere dei 60 minuti i giudici passano agli assaggi. I piatti dei due concorrenti hanno ricevuto apprezzamenti molto positivi, ma come dice Barbieri "il duello lascia scampo ad uno di voi", così Simone si aggiudica il terzo posto per la serata finale di Masterchef Italia 7 [VIDEO]. A giovedì prossimo per la gran finale con Kateryna, Alberto e Simone.