Bufera sulla nuova stagione di Koh-Lanta, Reality Show francese, in onda sul canale TF1, caratterizzato da un format che ricorda un po' Survivor ed un po' l'Isola dei Famosi. Il programma ambientato alle Isole Figi, infatti, è stato annullato per un episodio gravissimo accaduto durante le riprese: una giovane concorrente, Candide Renard, 21 anni, famosa per essere la figlia di Hervé Renard, attuale ct del Marocco, è stata stuprata.

Il programma, deve il suo nome ad un'isola thailandese, Koh Lanta appunto, affascinante isola delle Andamane, non lontano dalle più celebri isole di Phuket e di Phi Phi Island. Qui, infatti, venne girata la prima edizione - andata in onda nel 2001 -, mentre per le edizioni successive si sono scelte location diverse sparse per il mondo.

La denuncia

La giovane, secondo quanto riportato dal quotidiano Le Parisien, ha denunciato di essere stata vittima di violenza sessuale di notte, tra il quarto e il quinto giorno di riprese. Colpevole, secondo Candide Renard sarebbe un altro concorrente che però, al momento, sta negando ogni accusa e ha già già annunciato che procederà per via legali. La ragazza, ha subito abbandonato le isole Fiji ed ha già fatto ritorno in patria.

Gli autori di Koh-Lanta, programma condotto da Hubert Auriol e Denis Brogniart e di proprietà della Adventure Line Productions , hanno deciso di fermare le riprese fino a tempo indeterminato. In un primo momento, si era parlato di una semplice sospensione del programma, motivata da fatti estranei al gioco che, però, avevano coinvolto due concorrenti. Nelle scorse ore, invece, in considerazione della gravità di quanto accaduto, si è deciso di prendere un provvedimento drastico e di cancellare il reality show.

Al momento, il conduttore dell'edizione 2018, Denis Brogniart, sotto choc [VIDEO], non ha rilasciato dichiarazioni in merito al presunto episodio di violenza sessuale e non ha commentato la scelta della produzione.

La maledizione del reality

Non è la prima volta che il reality Koh-Lanta finisce nell'occhio del ciclone. Nel marzo del 2013, durante le riprese in Cambogia di una prova denominata Il naufragio,un concorrente Gerald Babin, 25 anni, è morto per arresto cardiaco dopo aver avvertito, in acqua, dei forti crampi. Quell'anno, nonostante gli ottimi ascolti, il programma venne cancellato subito dal palinsesto.

Insomma, i problemi del nostro Grande Fratello [VIDEO], in confronto a quanto accade Oltralpe, sono davvero poca cosa.