Lino Guanciale è stato protagonista di un'intervista a Tv Sorrisi E Canzoni in cui ha avuto modo di porre l'accento sul momento magico nella sua carriera. Al successo della fiction 'Non Dirlo Al Mio Capo 2', iniziata nel mese di settembre, ha fatto seguito la seconda stagione de 'L'Allieva' e in entrambe le occasioni ha lavorato con due attrici di grande rilievo come Vanessa Incontrada e Alessandra Mastronardi. Con queste due colleghe, Lino Guanciale ha uno splendido rapporto ma l'avezzanese si è concentrano soprattutto sul legame con il personaggio di Claudio Conforti.

Inoltre il protagonista della fiction di Rai Uno ha parlato della cosiddetta 'confortite' di cui sono affette le sue fan e non è mancata la risposta ironica di Guanciale che ha affermato: "E' una cosa divertente e mi sorprende un po'". Nel corso dell'intervista l'attore si è voluto soffermare soprattutto sul personaggio del medico legale interpretato nella Serie TV ispirata alla penna della scrittrice Alessia Gazzola.

Continua il successo dell'attore abruzzese pieno di entusiasmo

L'abruzzese infila un successo dopo l'altro senza abbandonare la sua più grande passione, il teatro, dove è impegnato con La classe operaia va in paradiso. Si tratta di un periodo d'oro per Lino Guanciale che si è detto contento dell'affetto delle persone, ma ha sottolineato di essere sempre un po' imbarazzato nel momento in cui gli viene chiesta una foto oppure le fan lo abbracciano per strada.

Guanciale ha fatto notare nel corso dell'intervista di non essere una persona espansiva; inoltre ha rivelato di essere scaramantico e per questo motivo non segue mai la puntata di una sua fiction il giorno della messa in onda. Ha continuato dicendo che, quando viene trasmessa la prima puntata di una serie, si riunisce con il cast, ma nel momento esatto in cui ha inizio la fiction comincia ad agitarsi al punto che decide di recarsi in cucina.

Uno dei motivi per i quali non va oltre la seconda stagione di una serie televisiva: alla ricerca di nuovi progetti

Lino Guanciale non ha nascosto la propria timidezza, affermando che da ragazzo alle feste ha fatto tappezzeria e il teatro è stato fondamentale per il suo carattere introverso. Il protagonista de 'La Porta Rossa' non ha intenzione di abituarsi ai numeri e il suo obiettivo è di continuare a crescere mettendosi a confronto con nuovi progetti lavorativi. È uno dei motivi per i quali l'attore ha svelato che, nella maggior parte dei casi, preferisce non andare oltre la seconda stagione di una serie tv.