Alla vigilia del record dei 332 episodi, che permetterà a Grey's Anatomy di entrare nella storia della televisione americana, Ellen Pompeo intercettata da "E-News" ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni circa il futuro della serie:

"Ho un contratto che mi lega a Grey's Anatomy fino alla stagione 16. Se il telefilm dovesse essere rinnovato ci sarò! Sono tutti convinti che il network proseguirà con la messa in onda, ma a me non piace presumere le cose.

Ogni stagione è per noi un regalo e lo show ha ancora molto da offrire. Tuttavia, il potere è nelle mani degli Studios, quindi preferisco non dare nulla per scontato."Rimane, dunque, con i piedi per terra l'attrice di origini italiane nonostante la Presidente della ABC, Channing Dungey, abbia dichiarato che la sedicesima stagione sia praticamente una realtà.

Ellen Pompeo: una scelta difficile, ma una grande soddisfazione

La seconda parte dell'intervista si è, invece, focalizzata su un tema molto caro alla Pompeo: le discriminazioni che le attrici subiscono sul luogo di lavoro.

Ancora una volta Ellen ha posto l'accento sulla necessità che le donne possano, finalmente, vantare gli stessi diritti dei colleghi maschi .Ecco le sue parole:"Il mestiere di attore non è semplice. E' un lavoro molto complesso e lo è ancor di più per le donne. Ci sono molte attrici alle quali vengono date grandi opportunità, ma non necessariamente questo coincide con l'essere libere. E' per questo che il mio intento principale in Grey's Anatomy è quello di dimostrare che è possibile partire da zero ed arrivare ad un rapporto paritario con sceneggiatori e produttori."L'attrice ha poi analizzato il suo percorso affermando di essere molto soddisfatta dei traguardi raggiunti con Grey's Anatomy.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie TV

Da semplice attrice, Ellen è infatti diventata sceneggiatrice e produttrice: "Sono fiera del mio percorso e sto vivendo un momento davvero sereno.Probabilmente la maggior parte degli attori avrebbe lasciato la serie anni fa, la mia decisione di rimanere è stata piuttosto atipica. Allo stato attuale delle cose, tuttavia, sono soddisfatta della mia scelta. Posso prendere decisioni e mi trovo in una situazione di 'potere' che mai avrei immaginato anni fa.

Sono molto grata a Shonda Rhimes e non smetterò mai di ringraziarla per avermi concesso qualcosa che non tutti gli attori possono vantare: ho voce in capitolo sul mio futuro e su come gestire la quotidianità. E' una posizione tanto rara quanto una scelta atipica."

Nessun nuovo addio all'orizzonte

Infine la Pompeo ha parlato della conclusione del Medical-Drama che l'ha resa famosa dichiarando che, salvo imprevisti, la serie si concluderà con i quattro attori originari superstiti e sotto la sapiente guida di Shonda Rhimes: "Shonda ha più volte dichiarato che decideremo insieme quando sarà ora di chiudere Grey's Anatomy.

Sono convinta che lei non intenda continuare lo show senza di me o il cast originario. Siamo ancora in quattro, ma chi lo sa? Dopotutto siamo ad Hollywood e le regole cambiano di continuo. Non c'è nulla che possiamo dare per scontato, è tutto in divenire. Tuttavia, il parere di Shonda ha molto peso e sicuramente ci piacerebbe concludere insieme questo percorso. Io, lei e gli altri tre attori originali dellla serie: James Pickens Jr, Chandra Wilson e Justin Chambers".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto