In quindici stagioni Grey's Anatomy ci ha decisamente mostrato casi clinici di tutto rilievo: ci ha fatti sognare con interventi a cuore aperto, con la chirurgia fetale o neurochirurgica. Ad oggi il record di stranezze in sala operatoria lo registra un ospedale di Taranto che, per la prima volta in Italia, ha portato a termine un'operazione vista nella 12x17 di Grey's Anatomy. Per i fan della serie è diventata realtà una delle puntate più emozionanti del medical drama americano.

Nella diciassetesima puntata della dodicesima stagione di Grey's Anatomy sarà il musicista Wilmer Valderrama a sottoporsi alla cosiddetta awake surgery, ossia una craniotomia con il paziente sveglio e reattivo. Durante l'intervento, infatti, il musicista suonava la chitarra e permetteva così al neurochirurgo Amelia Shepherd di individuare quali fossero i canali operabili per rimuovere il tumore senza rischiare danni permanenti.

Da Seattle a Taranto: violinista suona durante l'operazione per rimuovere un tumore

Quasi a seguire il copione della famosa Serie TV americana, i chirurghi dell'ospedale Ss. Annunziata di Taranto hanno operato una violinista con un awake surgery per rimuovere una neoplasia. Alla paziente 23enne è stata effettuata una craniotomia da sveglia ed i chirurghi hanno monitorato l'andamento dell'intervento tramite l'attività musicale della violinista.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie TV Salute

Per rimuovere la neoplasia cerebrale frontale sinistra a basso grado di malignità l'equipe del nosocomio tarantino ha chiesto la collaborazione della paziente che, suonando il violino in condizione vigile, ha potuto dare riscontro immediato ai chirurghi riguardo le proprie condizioni di Salute. L'intervento è stato registrato come il primo in assoluto nel Sud Italia. Solo pochi interventi di questo genere sono stati registrati in altre zone d'Italia.

L'intervento è durato 5 ore e ha permesso all'equipe ed all'ospedale di registrarsi come un esempio di eccellenza medica italiana. L'operazione è stata portata avanti dal direttore dell’Unità Operativa Complessa, dottor Giovanni Battista Costella, e dal dottor Nicola Zelletta, dall’anestesista, dottor Angelo Ciccarese e dai dottori Gounaris e Cantone dell'ospedale tarantino. L'esecuzione dell'operazione è stata registrata come un vero e proprio intervento innovativo fondamentale per l'investimento da parte dello Stato italiano in tecnologie e formazione.

Vediamo come molte volte una serie tv può essere solo l'anticamera della realtà ma, soprattutto, una fonte di ispirazione per i professionisti del futuro. L'emozione scaturita dall'intervento ha sicuramente riguardato l'innovazione tecnologia che l'operazione ha portato avanti, ma ha anche ricordato ai fan del famoso medical drama che la finzione alle volte può diventare realtà.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto