Consideriamola una notte brava quella trascorsa da Valeria Marini mercoledi 10 luglio. L'attrice e showgirl romana si è lasciata andare ad una passeggiata a piedi nudi nella Barcaccia, la storica fontana della capitale posizionata ai piedi della celebre scalinata di Trinità de' Monti, a piazza di Spagna. Bagno anche di folla ma i vigili urbani non hanno gradito, anzi, hanno multato la Marini.

Come la Ekberg, anzi no

“Marcello, come here”.

Era la 'Dolce vita' ed era il 1960 quando Anita Ekberg, diretta da Federico Fellini, si abbandonava alle acque fresche di una Fontana di Trevi deserta per mettere l'accento a una magica serata passata con Marcello Mastroianni, che non poteva far altro che raggiungerla nella fontana.

Stesso contenuto ma risultati completamente diversi per Valeria Marini. Sotto la luce ancora viva del tramonto romano e avvolta da un luccicante vestitino color argento ha deciso di imitare l'attrice svedese scendendo a piedi nudi nella fontana della Barcaccia di Piazza di Spagna.

Immediata l'attenzione di numerosi turisti e passanti i quali hanno iniziato ad assembrarsi intorno alla fontana e alla soubrette. Il tutto dettagliatamente documentato da video e filmati girati anche dai compagni della stessa Valeria la quale ha caricato le scene sul suo profilo Twitter aggiungendo “Bagno stellare nella Barcaccia, Roma amor”.

In realtà non si sarebbe trattato di un'impresa estemporanea quella della Marini, piuttosto di uno stratagemma mediatico per il lancio della sua hit musicale 'Me gusta' che porterà l'attrice nei prossimi giorni all'Amnesia di Ibiza.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Curiosità

Il gesto e soprattutto il capannello di persone non è passato inosservato agli agenti della Polizia Locale del I Gruppo 'Ex Trevi' che in quel momento si trovavano in cima alla scalinata per eseguire dei controlli. Attirati dai cori e dai battiti di mani che hanno accompagnato l'exploit della soubrette sono accorsi nei pressi della fontana che hanno trovato però vuota. La Marini era infatti già andata via lasciando però dietro di sé, oltre ai numerosi video dei presenti, anche quelli delle telecamere di sicurezza situate nella piazza.

Ed è proprio grazie a questi video, esaminati in seguito dalla polizia, che l'ex prima donna del Bagaglino è stata raggiunta da una multa di 450 euro e dal Daspo urbano, un divieto di avvicinarsi alle fontane romane per 48 ore che fa lievitare di altre 100 euro l'ammontare della sanzione.

Il rimprovero delle forze dell'ordine

Molto rammarico e un pizzico di veleno nelle parole dell'attrice che si è sfogata giudicando esagerata la multa ed esprimendo il desiderio che quei soldi venissero utilizzati per sistemare la città di Roma.

“Io ci sono entrata solo per toccare la fontana" - ha aggiunto la Marini lanciando poi una frecciatina sulle condizioni della Città Eterna - l'acqua della Barcaccia è pulita mentre la città è sporchissima".

Più pragmatico il comandante generale della polizia locale di Roma Antonio Di Maggio che ha invece fatto notare come l'atto della Marini sia stato di cattivo esempio nei confronti di tutti i cittadini e i turisti, sottolineando come la sindaca di Roma Virginia Raggi abbia un occhio di riguardo verso il patrimonio artistico, storico e culturale della capitale tutelato inoltre dal nuovo regolamento che ne salvaguarda l'integrità.

In chiusura una considerazione del comandante che ha voluto sottolineare come un personaggio dello spettacolo del calibro di Valeria Marini dovrebbe essere il primo a tenere condotte positive e irreprensibili giudicando volgare oltre che illecita la bravata dell'attrice.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto