C'è un nuovo capitolo nella guerra a distanza tra le sorelle Berté. Olivia, la più piccola, si scaglia contro la cantante, ospite a Verissimo lo scorso 7 dicembre. Nel salotto televisivo di Silvia Toffanin, Loredana ha ripercorso in lacrime il rapporto con la sorella maggiore Mimì, scomparsa quasi 25 anni fa. "Con lei è morta una parte di me", ha ammesso per poi rivelare particolari della vita di Mia Martini, finora inediti. Particolari smentiti dalla sorella Olivia in un post pubblicato sulla sua pagina Facebook, in cui accusa Loredana di raccontare cose non vere su Mia Martini.

Il ricordo di Loredana della sorella Mimì

L'intervista di Loredana Bertè a Verissimo, nella puntata dello scorso sabato, ha riguardato momenti di vita vissuta con la sorella Mia Martini. La Bertè ha raccontato della loro vita insieme, travagliata e avventurosa: dalla difficile realtà familiare a Bagnara Calabra, con un "padre padrone", cresciute con "la regola del niente", cioè di non poter avere nulla, all'abbandono precocissimo della casa dei genitori per andare a Roma in cerca di fortuna. Loredana aveva appena 15 anni, Mimi più grande di lei di tre anni, 18.

"Eravamo in simbiosi, lei mi proteggeva ma anche io facevo lo stesso con lei", ha detto la Bertè a Silvia Toffanin, aggiungendo poi di essere stata sempre molto gelosa di Mimì. "All'inizio ero una zavorra per lei, poi le cose sono migliorate e vivevamo un rapporto stupendo quando facevamo l'autostop". Con loro c'era anche l'amico Renato Zero. Poi ha riferito di aver dovuto interrompere gli studi all'istituto d'arte di Roma per star dietro a Mimì dopo i guai che le capitarono: fu arrestata perché qualcuno le mise uno spinello in tasca e avrebbe fatto due anni di carcere a Tempio Pausania.

Quando fu liberata prima del processo, l'avrebbero tenuta nascosta in una soffitta per un anno.

Nel ripercorrere i fatti che hanno segnato la vita di Mia Martini, la Bertè ha parlato anche di quando le appiccicarono l'etichetta di personaggio porta sfortuna: "L'hanno fatta morire dentro, si è rifiutata di cantare per 15 anni. Tornò a Bagnara e cuciva le reti dei pescatori". Loredana ha poi confessato di sentirsi in colpa per aver viaggiato tantissimo invece di stare vicina alla sorella e di non perdonarsi per non aver preso il telefonino che Mimì le aveva dato perché fosse sempre raggiungibile.

"Chissà, forse se le fossi stata più vicino le cose sarebbero andate diversamente”, ha dichiarato la cantante. "Oggi penso - ha aggiunto - che sia orgogliosa di me, ma mi manca da morire”.

'Mimì ha preferito tenerti a distanza', la verità di Olivia

Olivia è la terza sorella Berté, la quarta è Leda, con cui la cantante non ha rapporti da anni. I rancori e i problemi irrisolti da anni tra le sorelle sono di dominio pubblico.Tra Loredana e Mimì l'amore c'era, ma i rapporti non erano idilliaci e ci sono stati momenti di lontananza e distacco.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Le ultime dichiarazioni a Verissimo di Loredana non sono piaciute affatto a Olivia, che l'accusa di bugie date in pasto a programmi generalisti che non salvaguardano la loro intimità. Olivia Bertè ha pubblicato un lungo post sulla sua pagina Facebook in cui sconfessa diverse affermazioni di Loredana. Mimì, a suo dire, non è stata in carcere due anni, ma quattro mesi. E quando rientrò in casa, un attico senza soffitta, non ha avuto problemi con la giustizia perché "scagionata a seguito di un regolare processo che l'ha prosciolta dall'accusa di spaccio per cui era stata ingiustamente arrestata".

"Perché continuare a raccontare cose non vere? Perché gettare ombre anziché fare luce?", scrive Olivia, che poi si rivolge direttamente alla sorella per rimproverarla del suo atteggiamento: "Loredana, di certo non giova all'immagine di Mimì e se ci rifletti neanche alla tua". Sui rapporti tra le due sorelle artiste infine, Olivia dà tutt'altra versione: Mimì avrebbe fatto Sanremo nel 1993 solo per stare vicina a Loredana ma, rimasta delusa, avrebbe preferito tenere la sorella minore a debita distanza.

Un altro punto di un contenzioso forse insanabile: secondo Olivia, Mia Martini non avrebbe mai regalato un telefonino a Loredana e si sarebbe guardata bene dal darle il proprio numero.

Il manager che avevano in comune avrebbe avuto l'abitudine di non farle incontrare, conoscendo i loro dissapori. Infine, a poche settimane dalla morte, Mimì avrebbe dovuto buttar giù un ultimo boccone amaro, leggendo in un'intervista rilasciata da Loredana a Tv Radio Corriere che Mimì per lei era morta e non avrebbe più voluto vederla. A fine post, Olivia suggerisce alla sorella di abbandonare "le vesti della vedova inconsolabile" e pensare esclusivamente al suo percorso. Quale che sia la verità, di certo queste beghe non giovano alla memoria di Mia Martini.

Segui la nostra pagina Facebook!