Quarto Grado è tornato ad occuparsi del caso Denise Pipitone nel corso dell'ultima puntata trasmessa questo venerdì 27 maggio. Il padrone di casa Gianluigi Nuzzi ha ospitato in collegamento l'ex pm Maria Angioni, che per prima ha condotto le indagini sul caso della sparizione della bambina di Mazara Del Vallo. I toni tra i due, però, si sono accesi particolarmente al punto che Nuzzi ha sbottato duramente contro l'ex pm.

Quarto Grado, caso Denise Pipitone: l'ex pm Angioni 'sotto accusa'

Nel dettaglio, durante la puntata di Quarto Grado, gli ospiti del programma di Nuzzi hanno messo in discussione il modo in cui sono state inizialmente condotte le indagini sul caso Denise e in particolar modo il fatto che all'epoca, delle testimonianze che oggi sono ritenute fondamentali, vennero ritenute di poca importanza dalla pm Angioni, che all'epoca coordinava le indagini.

Così, Sabrina Scampini ha invitato l'ex pm ad attuare un po' di senso critico su quanto fatto all'inizio di questa intricata vicenda legata alla sparizione misteriosa di Denise.

"Se volete che mi vergogni, mi vergogno pure. E allora? Ditemi quello che dovevo fare", ha sentenziato l'ex pm in collegamento, non avendo gradito che gli ospiti in studio avessero messo in discussione il suo operato.

'Vuole mandarmi una bomba?' sbotta l'ex pm contro Gianluigi Nuzzi

Ma il colpo di scena è arrivato nel momento in cui Nuzzi ha chiesto alla Angioni dove stesse lavorando attualmente. La risposta della pm ha lasciato tutti meravigliati, compreso il conduttore di Quarto Grado che a quel punto ha perso le staffe in diretta televisiva.

"Perché lo devo dire, vuole mandarmi una bomba?", ha detto l'ex pm del caso Denise Pipitone, rispondendo alla domanda di Nuzzi, il quale ha prontamente ribattuto dicendo che si augurava con tutto se stesso che Angioni stesse scherzando.

La dura replica di Nuzzi contro la Angioni sul caso Denise Pipitone

"Queste trasmissioni vengono fatte perché qualcuno ha sbagliato ed ha depistato", ha sentenziato duramente Gianluigi Nuzzi rivolgendosi contro la pm.

"E se lei non fa più il sostituto procuratore un esame di coscienza forse se lo dovrebbe fare", ha chiosato Nuzzi che a quel punto ha voltato pagina ed ha tolto la parola al pm.

Insomma il clima durante la puntata di Quarto Grado di questa settimana è stato particolarmente infuocato ma la trasmissione dimostra di voler fare chiarezza e soprattutto di portare luce sul caso Denise.

La puntata di ieri sera è stata seguita da una media di circa due milioni di spettatori, a dimostrazione del fatto che gli spettatori vogliono sapere la verità sul caso Denise Pipitone, che va avanti da fin troppi anni tra luci e ombre.