Il turismo congressuale è un buon volano per la crescita economica. Le persone che intervengono ai congressi aiutano il tessuto economico a una maggiore espansione. Se aumentano i visitatori dei convegni diventa semplice promuovere il territorio, senza tralasciare il patrimonio culturale locale. Ma è necessario intervenire sulle strutture esistenti per migliorare l’offerta ricettiva del turismo congressuale.

Le istituzioni vogliono sostenere il settore economico per migliorare le perfomance. La Regione Emilia-Romagna scende in campo mettendo a disposizione 7 milioni di Euro, al fine di sostenere e sviluppare il turismo congressuale e fieristico in tutta la regione, attraverso la riqualificazione delle strutture alberghiere e l'innalzamento del livello qualitativo del servizio offerto.

Il bando dedicato al turismo congressuale si rivolge alle piccole e medie imprese singole o associate. Nello specifico il bando prevede contributi per interventi di costruzione di nuove sale e meeting room, la realizzazione di servizi complementari, l’aumento della capacità ricettiva. Sono tutti interventi volti a migliorare l’offerta del turismo congressuale. I finanziamenti potranno essere erogati per progetti di promo-commercializzazione e di innalzamento del livello qualitativo del servizio offerto, come la presenza a fiere e workshop, il miglioramento della sostenibilità ambientale, il miglioramento dei modelli gestionali, l’aggiornamento professionale.

Il turismo congressuale è un settore economico da valorizzare poiché ha molte potenzialità da sfruttare al meglio. L’aumento dei meeting può innalzare le presenze delle persone nelle città, con inevitabili ricadute economiche positive sui consumi.

I migliori video del giorno

L’agevolazione riguardante il turismo congressuale potrà riguardare interventi con spese non inferiori a un milione di Euro e sostenute a partire dal 1 gennaio 2012. Potrà coprire fino al 20% delle spese ammissibili ed è cumulabile con altri contributi pubblici. Le domande dovranno essere presentate entro il prossimo 15 gennaio 2013.