In vista delle Elezioni Amministrative 2013, in programma a cavallo tra il mese di maggio e quello di giugno, il Gruppo Ferrovie dello Stato rinnova con Trenitalia l'iniziativa legata alla possibilità di recarsi al seggio viaggiando in treno con forti sconti. In particolare, nel rispetto delle condizioni previste, per la tornata elettorale sarà possibile ottenere una riduzione del 60% sul prezzo di biglietto base per i treni regionali, e del 70% per le corse del servizio di trasporto ferroviario nazionale.



Il Gruppo FS anche stavolta non ha inoltre dimenticato gli italiani che, residenti all'estero, rientreranno per votare. Per loro c'è infatti pronta la speciale tariffa denominata "Italian Elector".

Lo sconto del 70% sul servizio ferroviario nazionale, in accordo con quanto precisato dal Gruppo FS con una nota, è fruibile in seconda classe per gli Espressi, i Frecciargento, l'IntercityNotte, i treni Frecciabianca ed Intercity, e lo stesso dicasi anche per il Frecciarossa con livello tariffario standard.



I canali d'acquisto per i biglietti scontati per votare sono rappresentati dalle biglietterie di stazione e dalle agenzie di viaggio. Il titolo di viaggio con lo sconto è acquistabile a patto che il passeggero si presenti con la tessera elettorale e con un documento di identità valido. Il titolo di viaggio con lo sconto, dopo il voto, è valido poi a bordo se e solo se il passeggero esibisce al controllo la tessera elettorale che, timbrata, attesta l'avvenuto voto al seggio.



Per l'Italia il viaggio di deve avvenire dal decimo giorno prima del voto, e quello di ritorno non oltre dieci giorni dal giorno dell'avvenuto voto.

I migliori video del giorno

Il periodo di 20 giorni complessivi per l'Italia viene esteso a due mesi per i viaggi internazionali ai fini della fruizione degli sconti con la tariffa "Italian Elector".