Prima cosa da fare prima di partire per le vacanze e godersi l'estate: verificare con il proprio agente di viaggi, con i molti strumenti che il mondo globalizzato ci mette a disposizione o con gli uffici preposti la validità dei nostri documenti di viaggio (carta di identità o passaporto), e che gli stessi siano adeguati alle leggi dei Paesi che andremo a visitare. Molti stati ad esempio, pur accettando l'ingresso con la carta di identità valida per l'espatrio, non riconoscono la proroga apposta sul retro mediante timbro. Per questo motivo è bene essere certi al 100% della documentazione necessaria, qualora avessimo problemi di questo tipo nessuno ci rimborserà mai nulla.

Inoltre, è buona norma stampare tutte le ricevute delle prenotazioni che abbiamo effettuato: biglietti aerei, biglietti del treno, prenotazioni alberghiere, foglio convocazioni, rent a car, transfer, escursioni e tutto quanto abbiamo scelto per le nostre tanto sospirate ferie. È vero che ormai la quasi totalità degli operatori turistici rilasciano ricevute elettroniche visualizzabili sui tanti supporti elettronici ormai in dotazione a tutti, ma proprio trattandosi di dispositivi elettronici a volte potrebbero farci involontariamente qualche dispetto, ed in questo caso una stampa, magari fronteretro per evitare di sprecare carta, potrà tornarci estremamente importante.

Potrà essere utile, se viaggiamo in Europa, anche la propria tessera sanitaria e qualora avessimo stipulato una polizza assicurativa, è bene avere a portata di mano anche il contratto assicurativo o quantomeno l'identificativo dello stesso ed il numero di dove poter segnalare tempestivamente il sinistro; in alcuni casi il fattore tempo è fondamentale per risolvere tempestivamente questo genere di problemi. 

Imbarcare i farmaci che prendiamo abitualmente, magari accompagnati da un certificato medico nel caso di farmaci più particolari, sarà certamente una buona idea, soprattutto considerando che a volte non è facilissimo reperirli in alcune località.

I migliori video del giorno

Naturalmente è bene portare tutto con sé nel bagaglio a mano, quindi sempre sotto il nostro stretto controllo. 

Il resto del bagaglio è molto personale e soggettivo, anche in relazione al tipo di vacanze che andiamo ad fare. E' bene considerare che, per quanto studiato, il meteo può sempre riservare delle sorprese, quindi un k-way  o una giacca potranno essere di assoluta utilità. 

Tra gli articoli tecnologici il podio più alto dei più "dimenticati" se lo aggiudicano in ex aequo il caricabatteria e le macchine fotografiche. Se nel primo caso al massimo vi godrete senza il fastidioso "drin" o la curiosa suoneria del vostro telefono, nel secondo sarebbe un brutto inconveniente non poter "rivivere" a casa, magari nelle fredde serate d'inverno gli istanti delle vostre scorse vacanze e magari andare con la mente già alle prossime.  #vacanze estive