Chi pensava che oggigiorno la connessione internet wireless in vacanza fosse un must per (quasi) tutti (Audiweb ha appena reso noto che nel nostro paese ci si collega alla Rete molto più spesso da smartphone e tablet che da computer ) dovrà abbondantemente ricredersi.

La novità dell'estate 2014 sembra infatti essere la ricerca di luoghi "detox" per le vacanze, ossia senza connessione web per cellulari, smartphone e pc, per "staccare" davvero la spina e riscoprire il piacere della relazione, del dialogo, dell'incontro. Lo studio "Panorama Turismo-Mare Italia" condotto dalla società di consulenza turistica JFC ha rivelato che una sorprendente quota di italiani, il 42,7%, è potenzialmente interessata ad un soggiorno estivo "disintossicante dal web".

Lo stesso studio di JFC Tourism & Management spiega inoltre che per gli italiani aumenteranno quest'anno le vacanze al mare, anche se a questo incremento di presenze non corrisponderà un pari incremento di fatturato.

L'aumento delle presenze presso le destinazioni balneari italiane previsto è del +3,8% , con arrivi a +5,1 %, mentre il fatturato del comparto italiano aumenterà, in tutti i suoi aspetti, di circa 2 punti percentuali. Un' estate, quella 2014, che vedrà nel mese di luglio (e così è stato anche a giugno) una concentrazione di soggiorni vacanzieri soprattutto nei week end, con un tutto esaurito previsto nel periodo che va dal 10 agosto fino a fine mese.

Gli italiani sposteranno quindi l'asse centrale della tradizionale vacanza d'agosto verso la seconda metà del mese, con la possibilità di proseguire le ferie - visto l'aumentato desiderio di vacanza al mare e in caso di bel tempo - per un'altra settimana, sino al 7 settembre.

Ma che impatto avrà questa tendenza sul fatturato del settore balneare? Il valore del business dell'industria "del mare" in Italia - tra turismo ed escursioni - supererà nell'estate 2014 i 26 miliardi 780 milioni di euro.

I migliori video del giorno

#vacanze estive