"La valigia sul letto è quella di un lungo viaggio" cantava Julio Iglesias in un tormentone musicale del 1979. Che il vostro viaggio sia lungo o breve, sicuramente uno dei momenti più impegnativi di un viaggio è quello in cui siamo chiamati a comporre il nostro bagaglio. Andare in un paese estero, magari distante migliaia di chilometri da casa propria e ritrovarsi senza un oggetto necessario al viaggio può essere veramente una scocciatura oltreché gravoso per le nostre finanze. Vediamo allora insieme cosa mettere in valigia, magari per le prossime #vacanze estive:

Documenti

Innanzitutto quelli personali e necessari al viaggio: passaporto, carta d'identità, tessera sanitaria, patente (soprattutto se avete prenotato un fly&drive)eventuali visti necessari al viaggio.

È buona norma fa verificare la scadenza e lo stato di quest'ultimi, in alcuni casi un documento troppo deteriorato o con validità prorogata potrebbe impedirci la partenza. Pertanto, massima attenzione!

Documenti di Viaggio

È vero, siamo nel 2015 è la maggior parte dei tagliandi di viaggio è in formato elettronico e disponibile sui nostri smart phone, tuttavia molti vettori richiedono per l'imbarco copia cartacea del tagliando di viaggio o della carta d'imbarco (l'assenza potrebbe comportare un surcharge). È buona norma portare con se la copia del contratto della polizza assicurativa stipulata, augurandoci naturalmente di non avere mai bisogno di tirarla fuori. Fatevi consigliare pertanto dal vostro agente di viaggi di fiducia, e portate con voi la sempre rassicurante copia cartacea dei documenti necessari al viaggio.

I migliori video del giorno

Gli indispensabili

Comporre una valigia è un qualcosa di molto personale, in particolare tra gli abiti da portare al seguito. Gli oggetti che proprio non possono mancare sono: spazzolino, medicinali, scarpe comode, ombrello e k-way, caricabatterie, macchina fotografica, crema solare ( se si viaggia in posti estremamente caldi) sono un must e non possono mancare nel bagaglio di nessuno.

Altro dato importante da tenere in considerazione riguarda la franchigia che il vettore ci consente di trasportare, una visita sul sito della compagnia o il consiglio del nostro agente di viaggi di fiducia ci potrà chiarire questo dubbio e magari far risparmiare antipatiche spese di sovrapprezzo.

Dovrebbe essere tutto, anzi no… abbiamo dimenticato di dirvi la cosa più importante: buon viaggio. #La tua vacanza #Viaggi Low Cost