Con il Natale alle porte, sarete in molti ad organizzare un viaggio per trascorrere le festività in paesi caldi, oppure semplicemente in qualche luogo di montagna, con la vostra famiglia o con gli amici. Purtroppo, vivendo in un clima di tensione a causa dei vari attentati di stampo terroristico accaduti in molte zone del mondo, diventa difficile viaggiare con una certa serenità.

Fortunatamente, il Ministero degli Affari Esteri, segnalando anticipatamente le regioni a rischio attentati, o comunque pericolose per la propria incolumità, riesce a dare sicurezza a coloro che desiderano visitare nuove località. Terminato questo servizio online, avrete il piacere di visionare un video nel quale il Segretario Generale della Farnesina, Michele Valensise tratterà di un tema molto delicato, ossia "ONU: Italia attore a tutto campo".

Farnesina: località a rischio attacchi, dicembre 2015

Egitto: l'Unità di Crisi informa che rimane stabile la momentanea interruzione dei voli da e verso Sharm El Sheik da parte di alcune società aeree internazionali. Le compagnie di volo al momento ancora operanti, e le forze dell'ordine egiziane, hanno intensificato le misure di sicurezza in prossimità dell'aeroporto egiziano.

Etiopia: da parecchi giorni si stanno verificando tensioni e disordini tra i cittadini e le forze dell'ordine del Governo. Numerose persone, munite di armi da fuoco, stanno dando vita a violenti tafferugli nel centro di Wolisso, ad ovest della capitale Addis Abeba. Per questo motivo, lo Stato africano ha ordinato un aumento dei controlli di sicurezza in tutta la zona. Pertanto, si consiglia ai cittadini italiani di non transitare e non sostare nei suddetti luoghi, sino a che non tornerà una situazione di calma.

I migliori video del giorno

Gerusalemme/Territori Palestinesi: si susseguono situazioni di violenza, pertanto, si consiglia ai connazionali di tenere alta la guardia e non recarsi nella Città Vecchia e nelle aree Palestinesi, se non altro sino a nuovo ordine.

Anche per oggi abbiamo concluso l'articolo, tuttavia, vi suggeriamo di continuare a seguirci per ricevere ulteriori informazioni e aggiornamenti sulla Farnesina, cliccando il pulsante "Segui" in alto a destra, vicino al nome dell'autore.