Asghar Farhadi, il regista del film "Il Cliente", vincitore del premio Oscar 2017 come miglior film straniero, ha riacceso i riflettori sull'Iran, un Paese ricco di meraviglie archeologiche, artistiche e culturali, purtroppo conosciuto, dai molti, solo come il Paese di un regime autoritario che non rispetta i diritti umani.

Ma l'antica Persia, una delle più grandi e profonde civiltà esistite, non è sempre stata la terra degli uomini con la barba lunga, i turbanti e le donne velate; prima di trasformarsi in Repubblica Islamica governata dai religiosi sciiti, era un Paese democratico dove il velo alle donne, ora imposto come obbligo, era addirittura vietato.

Farhadi che già nel 2012 aveva portato le luci della ribalta sulla sua terra con la vittoria di un altro Oscar, ritorna oggi a far parlare dell'Iran, un Paese bellissimo e sorprendentemente ospitale con ben 16 luoghi storici ed artistici Patrimonio dell'Umanità Unesco.

In Iran potrete scoprire antichissime tombe rupestri, palazzi da favola da Mille e una notte, bellissime moschee capolavori della massima espressione dell'arte islamica, meravigliosi giardini con i suoi colori e profumi inconfondibili e paesaggi mozzafiato: dai deserti dai colori caldi alle montagne dalle cime innevate.

Verrete avvolti dalla cultura Farsi e dalle sue tradizioni: il canto, la poesia, il buon cibo e la letteratura. Intraprendere un viaggio in Iran non è pericoloso e potete spostarvi nelle città utilizzando l'autobus ed il treno.

I migliori video del giorno

I periodi migliori per visitare l'Iran sono la primavera, in particolare il mese di aprile, e l'autunno. In queste stagioni le temperature più miti favoriscono la scoperta di questa terra meravigliosa culla di una delle più antiche civiltà del mondo. Per intraprendere un viaggio in Iran è necessario essere in possesso del passaporto necessario con validità residua di almeno 6 mesi e non è richiesto alcun tipo di vaccinazione. Sono diffusi il Farsi, l'inglese ed il Francese. E' bene ricordare a chi volesse intraprendere un viaggio in Iran che non è possibile utilizzare le nostre carte di credito e bancomat, pertanto è buona norma portare contanti sufficienti per tutta la durata del viaggio.