È stata effettuata a Torino la prima sperimentazione che riguarda la creazione di zone di aria pulita. L'idea è partita da Torino Living Lab, ma il progetto viene portato avanti da U-Earth. In poche parole, è stata prevista la costruzione di un'area contenente aria pulita all'interno del giardino di Via Corso Svizzera a Torino.

L'installazione di questo sistema, dovrebbe riuscire a migliorare notevolmente la qualità di vita dei cittadini locali

U-Earth monitora l'aria del parco

U-Earth è un'azienda che si occupa della purificazione dell'aria che respiriamo.

Il sistema brevettato riproduce il funzionamento di auto-purificazione della Terra. Le sostanze contaminanti in pratica vengono mangiate da microrganismi che si alimentano di queste senza rilasciare niente di dannoso. Un semplice processo, che però, ha chiesto l'intervento di tanti ingegneri per la riproduzione fedele.

In attesa di queste costruzioni, sono stati installati nel parco di Torino dei monitor che analizzano la qualità dell'aria ed aggiornano i parametri ogni 5 minuti. Questo display è chiamato U-Monitor e rileva tra i tanti tipi di parametri, le polveri sottili (PM 1 e PM 2,5), l'anidride carbonica (CO2) e il monossido di carbonio (CO). Successivamente questi dati saranno analizzati, effettuando delle statistiche dei valori più alti e di quelli medi, sia nelle ore diurne che nelle ore notturne.

Per la depurazione dell'aria il sistema si basa principalmente su tre elementi: U-Monitor che rileva i dati presenti nelle circostanze, AIRcel che permette di pulire l'aria attirando le sostanze tossiche con l'ausilio di cariche elettriche. Infine quello che viene catturato, viene distrutto da U-Ox, un composto di microrganismi che vengono costantemente aggiunti nei reattori biologici AIRcel per il corretto funzionamento.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Ambiente

L'utente esterno dovrà, inoltre, aggiungere dell'acqua ogni 5-6 giorni, poiché durante il processo, quest'ultima tende ad evaporare per le alte temperature raggiunte.

Per restare aggiornato sulle ultime notizie, clicca sul tasto ''Segui''.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto