Annuncio
Annuncio

Disinvolte e a loro agio entrambe, come se si conoscessero da sempre e avessero fatto una rimpatriata. Protagoniste di un incontro ravvicinato senza precedenti, da una parte un'umana molto particolare, Ocean Ramsey, ricercatrice marina e sommozzatrice esperta, e dall'altra un esemplare femmina di squalo bianco forse lo stesso già incontrato dall'esperta abituata a immergersi con pescecani nelle acque di tutto il mondo, e conosciuto come 'Deep Blue'.

L' eccezionale incontro è avvenuto domenica scorsa al largo dell'isola di Oahu, alle Hawaii, è stato celebrato con tanto di 'selfie' e suggestive riprese che all'istante hanno fatto il giro del mondo.

Annuncio

A tu per tu con uno squalo bianco gigante

Domenica mattina all'alba Ocean Ramsey, biologa marina che da 15 anni studia e 'frequenta' squali e come rivela il nome che porta è di casa nell'oceano proprio come una sirena, era con un gruppo di sub dell'One Ocean Diving: stavano nuotando al largo dell'isola di Oahu, alle Hawaii per monitorare una situazione già di per sé particolare, squali tigre che assediavano la carcassa di una balena, quando è accaduto l'inimmaginabile.

A un tratto i sub si sono trovati faccia a faccia con una gigantesca creatura marina, uno squalo bianco, il più grande della sua specie, a sua volta attirato dalla prospettiva di un buon pasto. Già perché, a dispetto della loro fama, i re degli squali, predatori marini più temuti al mondo che nessuno vorrebbe mai incontrare, si nutrono prevalentemente di pesci, cetacei, foche, otarie e tartarughe.

Annuncio

Giornata particolare 'a passeggio' con Deep Blue

La ricercatrice è convinta che si tratti di 'Deep Blue': questo è il soprannome che era stato affibiato all'esemplare che il gruppo di studiosi ha già incontrato. Ultimo avvistamento nel 2015 al largo dell’isola di Guadalupe in Messico Si tratta più grande squalo fino ad oggi individuato. Sarebbe una femmina si pensa di 40/50 anni, lunga almeno sei metri, di circa due tonnellate e mezzo di peso.

Altri esperti, però, ritengono che non sia lo stesso squalo perché troppo insolito l'avvistamento nelle acque calde delle Hawaii dove invece di solito si trovano squali tigre. Ma la biologa marina ritiene, invece,che si tratti proprio di Deep Blue.

Annuncio

La femmina sarebbe incinta: in attesa di partorire in primavera tra gli otto e i 12 cuccioli, avrebbe preferito questa momentanea sistemazione, in vista poi di una nuova migrazione verso Guadalupe una volta nati i piccoli.

Ocean Ramsey ha riferito che è stata per lei un'esperienza indimenticabile che non scorderà mai. Ha descritto la gigantesca creatura come un essere gentile che voleva utilizzare la loro barca come un posto per grattarsi la schiena. Sembrava non volesse allontanarsi dal gruppo di umani perché, dopo averla incontarta all'alba, la creatura gigante è rimasta a lungo con i sub. La biologa marina ritiene che le grandi femmine incinte siano, con gli esemplari vecchi, gli squali più sicuri perché inoffensivi. Si è sentita così a suo agio pinneggiando accanto a Deep Blue che l'ha ribattezzata 'nonna squalo'. Ma consiglia vivamente ai comuni mortali di non tentare di ripetere l'esperienza. Un avvertimento che suona superfluo.