Il campionato è ormai cominciato e l'esordio della Juventus avverrà questa sera contro la Sampdoria. Eppure il cantiere mercato è ancora aperto. Ufficialmente lo è solo in uscita con 1-2 attaccanti da cedere, e poi i vari Marrone, De Ceglie, Motta e qualche altro fuori rosa da piazzare. Ma anche le pietre sanno che Conte, pur essendo soddisfatto del mercato attuale, vuole un esterno mancino.

Quasi tutti i nomi fatti nelle scorse settimane sono sfumati.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Juventus

Per Kolarov ci vogliono 12-15 milioni, per Di Maria addirittura 35, per Coentrao 20. Cifre fuori mercato. Ben diversa però è la situazione di Zuniga. Il colombiano è ormai certo di non rinnovare col Napoli, a meno che non gli venga fatta un'offerta da 2,5 milioni a stagione.

Per questo probabilmente la prossima settimana De Laurentiis prenderà in considerazione l'ipotesi di cederlo.

I 12 milioni richiesti sono troppi, ma ad 8 la Juve potrebbe accettare. Conviene a tutti perché se va in scadenza ci sono già Barcellona, PSG e i due club di Manchester, oltre all'Inter, pronti ad inserirsi. I 2,5 milioni offerti dalla Juve potrebbero non bastare più, e così conviene prenderlo negli ultimi giorni di mercato piuttosto che far partire un'asta.

Ma da più parti oggi si torna a parlare di un vecchio pallino di Conte: il portoghese Nani. Diventato ormai solo una comparsa al Manchester United, il nuovo allenatore Moyes lo ha tenuto fuori rosa nelle prime due partite di campionato. È evidente che si tenta di cederlo in tutti i modi in quanto il prossimo anno andrà in scadenza di contratto.

I migliori video del giorno

Anche per lui vale lo stesso discorso di Zuniga, considerando anche che parte da 4,5 milioni di euro ed uno stipendio superiore sarebbe fuori dalle possibilità bianconere. Per questo si spinge per ingaggiarlo subito in quanto i 4,5 milioni sono fattibili. La richiesta di 15 milioni è altina, ma negli ultimi giorni potrebbe essere abbassata. Sempre che non arrivi prima il Monaco che è interessato al giocatore.

Nani e Zuniga sembrano uno l'alternativa dell'altro, ma non è escluso che Conte chieda di prenderli entrambi. Il costo totale si dovrebbe aggirare sui 20-25 milioni circa, esattamente quelli che si incasserebbero dalle cessioni di Matri, Quagliarella ed in questo caso uno tra De Ceglie e Peluso (più probabile il primo). Con questi due giocatori il tecnico avrebbe la possibilità di schierare sia il suo solito 3-5-2 che il famoso 4-2-4 che ha momentaneamente messo in soffitta ma a cui è troppo affezionato per dimenticarselo.