Non solo Pedro Obiang. L'Inter si muove in vista del mercato di gennaio, e il derby di Genova di domenica scorsa è servito a visionare i giovani talenti in erba sul prato del Ferraris. Uno di questi è Sime Vrsaljko 21enne terzino croato, molto amico del nerazzurro Mateo Kovacic.

Mario Corso, leggenda e osservatore nerazzurro, ha annotato i progressi di questo giovane difensore esterno, che domenica ha fatto il vuoto sulla sua fascia di competenza.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Inter

Quello di Vrsaljko non è un nome nuovo ai dirigenti nerazzurri, dato che chiesero informazioni su di lui già nel gennaio scorso, quando si consumò in maniera lampo la trattativa che portò Kovacic a Milano. Ora i tempi sembrano maturi per fare una doppietta croata, magari un anno dopo l'arrivo del centrocampista classe 1994 dalla Dinamo Zagabria.

Non solo Vrsaljko: i nerazzurri seguono altre piste. Nel mirino ci sarebbe due terzini sinistri, entrambi argentini, che ieri si sono affrontati nella sfida di Champions tra Atletico Madrid e Zenit San Pietroburgo. Si tratta dell'ex Liverpool Emiliano Insua e dell'ex Rubin Kazan Cristian Ansaldi, seguiti al Vicente Calderon da Pierluigi Casiraghi, capo osservatore dell'Inter.

Infine, i nerazzurri seguono anche il trequartista israeliano Mohamed Salah, che però sembra essere nel mirino del Tottenham che sembra in vantaggio sulla concorrenza, della quale fa parte anche la Roma. Inoltre è stato visionato nel match di Champions contro l'Anderlecht, il 22enne attaccante del Benfica Rodrigo Moreno Machado, attaccante brasiliano naturalizzato spagnolo.