L'attesa è finita, inizia la fase a gironi della Champions League. E per le italiane è tempo di sognare. Non è poi passato così tanto, eppure sembra già un'eternità. Zanetti alza la Champions, l'Inter di Mourinho torna sul tetto d'Europa. Le gerarchie del calcio mondiale adesso sono cambiate e le italiane non sono più le favorite per la vittoria finale di questo torneo.

La più accreditata, ad ogni modo, rimane la Juventus di Conte. Lo scorso anno fu eliminata dal Bayern Monaco, poi campione, ma uscì a testa altissima.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Milan

Adesso ha puntellato la sua rosa proprio con giocatori dal buon curriculum europeo, abituati a calcare palcoscenici importanti. Un nome? Quello di Tevez su tutti. Ma il gap da Real Madrid, Chelsea e le altre sembra rimanere comunque evidente. 

L'importante, ad ogni modo, non solo per la Juventus ma anche per le altre squadre italiane, sarà superare la fase a gironi.

Negli scontri diretti tutto può succedere ed entra in gioco anche l'incognita fortuna. Anche il Napoli ha cercato di rinforzarsi proprio con giocatori che la Champions la conoscono bene: Higuain e Callejon arrivano dal Real e l'inno della competizione lo hanno già sentito decine di volte.

Con Hamsik si sogna e i tifosi possono spingere la formazione di Rafa Benitez verso vittorie prestigiose, come è già avvenuto in passato. Staremo a vedere, anche perchè i partenopei hanno avuto la sfortuna di essere inseriti in un girone d'acciaio, con avversarie di primissimo livello. Anche il Milan, squadra che sa bene come si vince questo trofeo, parte in sordina. Non è tra le favorite, ha un girone un po' complicato, eppure potrebbe stupire ancora grazie a super Balotelli. E non solo. Gli infortuni potrebbero un po' condizionare la prima fase a gironi alla formazione allenata da Allegri, ma una volta superato il primo turno potrebbe accadere di tutto.

I migliori video del giorno