Llorente e la Juventus ancora non hanno trovato il giusto feeling. Almeno questo sembrano dire le prime partite ufficiali della formazione bianconera, che hanno visto sempre lo spagnolo nel ruolo di spettatore non pagante, se si eccettuano gli scampoli di partita giocati contro la Sampdoria.

Arrivato a costo zero dal Bilbao, lo spagnolo sembrava dover essere la spalla ideale per l'asso argentino Carlitos Tevez, tant'è che nelle probabili formazioni di inizio anno il suo nome era inserito sempre nell'undici titolare di base.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Juventus

Ed invece Conte gli ha sempre preferito finora Vucinic in campionato.

Contro il Copenaghen, in Champions, complice l'assenza dell'attaccante montenegrino, sembrava poter essere l'occasione giusta per Llorente per giocare fin dal primo minuto.

Ed invece ancora una volta Conte gli ha preferito un "collega" di reparto, Quagliarella. E nemmeno nel finale di partita, con il risultato inchiodato sulla parità, ha pensato bene di mandarlo in campo per sfruttare il suo fisico e i suoi centimetri.

Insomma Llorente è diventato in queste settimane un vero e proprio caso tant' è che anche i quotidiani spagnoli stanno iniziando a chiedersi il perché del suo mancato utilizzo. Al momento il centravanti è la quinta scelta in attacco, visto che Conte finora gli ha sempre preferito Tevez, Vucinic, Quagliarella e Giovinco. Questo fa pensare che a gennaio, se le cose non cambieranno, il giocatore potrebbe anche pensare di cambiare aria, visto che punta ad essere titolare per meritarsi la convocazione ai mondiali nella Spagna. Tanti tifosi bianconeri però si stanno ponendo la seguente domanda: Llorente è adatto al gioco della Juventus? La risposta la darà solo il tempo.