Due vittorie in altrettanti incontri hanno ridato carica e fiducia ad una Roma che partiva tra mille difficoltà, complici alcune cessioni eccellenti come quelle di Marquinhos, Osvaldo e Lamela. Eppure i giallorossi sembrano aver già dimenticato questi giocatori, complice il grande lavoro che sta facendo Rudi Garcia.

L'operato dell'ex tecnico del Lille è stato elogiato anche dal capitano Francesco Totti, sempre più leader della squadra, che presto dovrebbe siglare un nuovo contratto con la società.

Pubblicità
Pubblicità

In questo modo potrebbe giocare fino a 40 anni. Il numero dieci sta giocando già su altissimi livelli, anche se spera di trovare al più presto nuovamente la via della rete per continuare a rincorrere il record di gol segnati in Serie A detenuto da Silvio Piola.

Le statistiche dicono che il prossimo avversario della Roma, il Parma (si giocherà lunedì sera in posticipo) è una delle "vittime" preferite di Totti, che ha già segnato ai ducali la bellezza di 18 reti in carriera.

Ed è proprio contro il Parma che Totti siglò forse il gol più importante della sua storia in giallorossa, quello che aiutò la Roma a conquistare l'ultimo scudetto. Altri tempi, vero, ma il talento di Totti è rimasto intatto. Anzi, l'esperienza lo ha reso ancora più forte.

Contro il Parma Rudi Garcia deve valutare le condizioni di alcuni uomini come Benatia e Bradley, ma potrà contare su uno Strootman in crescendo di condizione. L'obiettivo della Roma è quello di ottenere il terzo successo di fila e magari anche conservare l'imbattibilità della porta di De Sanctis.

Pubblicità

In queste prime due partite infatti la Roma è riuscita a non subire gol. Un dato statistico importante che certifica la crescita della squadra giallorossa.

Leggi tutto e guarda il video