L'anticipo della terza giornata di Serie A regala un 1-1 nell'attesissimo big match tra Inter e Juventus, giocatosi allo stadio "San Siro". La gara è abbastanza equilibrata e i gol delle due formazioni arrivano a due minuti di distanza l'uno dall'altro: prima Icardi fa sognare l'Inter al 72', poi Vidal al 74' sigla il definitivo 1-1.

Grazie a questo risultato, entrambe le compagini mantengono il primato a quota 7 punti; se il Napoli, però, dovesse battere l'Atalanta, la nuova capolista sarebbe proprio il team di Benitez. La cronaca: al 12' primo tiro nerazzurro con Nagatomo, che impensierisce non poco un comunque attento Buffon.

Devono passare altri 19 minuti prima di vedere una conclusione bianconera: da posizione ravvicinata il francese Pogba ci prova, bravo Handanovic a respingere. Al 42' tentativo di Taider, Buffon non rischia e devia in angolo.

Nella ripresa, al 51' Chiellini calcia debolmente, nessun problema per il numero uno dell'Inter; un minuto più tardi stacco di testa di Palacio, blocca Buffon. Al 58' Tevez serve Vidal, che si allarga e calcia a lato; al 72' Inter in vantaggio: Alvarez ruba il pallone dai piedi di Chiellini, lancia in profondità Icardi e l'ex Sampdoria riesce a battere un incolpevole Buffon.

Al 74' immediata reazione juventina: azione di Asamoah sulla corsia di sinistra, palla a Vidal che conclude a rete e supera Handanovic, 1-1.

Al 75' Juve vicina al gol con un diagonale di Tevez che lambisce il palo; al 78' tiro dal limite di Pogba, centrale.

All'88' l'ultima occasione è della squadra di Conte: colpo di testa di Vidal respinto da Handanovic, sulla ribattuta si avventa Isla che spreca malamente calciando sul fondo. Nel prossimo turno di campionato, la Juventus ospiterà il Verona, mentre l'Inter farà visita in Emilia al Sassuolo.