Vincenzino Montella, sempre più amato dai sostenitori gigliati, vorrebbe fare un bel regalo alla città di Firenze nella gara di cartello dell'8a di Serie A Fiorentina - Juventus, che sarà giocata con orario fissato per le 15:00 di domenica. Queste le probabili formazioni di partenza:



Fiorentina (col 3-5-2): Neto; Tomovic, Rodriguez, Savic; Cuadrado, Ambrosini, Borja Valero, Aquilani, Pasqual; Joaquin, Rossi.

Riserve: Munua, Roncaglia, Compper, Bakic, Alonso, Mati Fernandes, Vargas, Ilicic, Wolski, Matos, Iakovenko.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Juventus



Allenatore: V. Montella.



Juventus (il modulo è il 3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Isla, Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Tevez, Giovinco.

Riserve: Storari, Rubinho, Ogbonna, Peluso, Lichtsteiner, Padoin, De Ceglie, Motta, Lllorente, Pogba.



Allenatore: A. Conte.



Altissima la rivalità tra le due tifoserie. In classifica è avanti la Juventus, che ha messo insieme 19 punti in 7 gare (4 vittorie di fila, 14 gol fatti e 6 al passivo). Viola più indietro, a 12, provenienti da due pareggi dopo un ottimo avvio di stagione (13 gol fatti, 8 subiti). Che partita sarà questo Fiorentina - Juventus del 20 ottobre 2013? Sicuramente un confronto con continui ribaltamenti di fronte che promette diverse reti.

Vincerà che sbaglierà di meno, chi azzeccherà le mosse tattiche giuste, chi saprà aspettare il momento giusto per colpire l'avversario e stenderlo al tappeto, col cinismo della grande squadra. In questo senso i bianconeri partono favoriti ma c'è anche da tenere presente il fattore campo, con un'intera città che spingerà i protagonisti di Fiorentina - Juventus del 20 ottobre 2013 alla vittoria contro gli storici antagonisti della Juve campione d'Italia, ma sempre affamata di successi.

I migliori video del giorno

Impossibile annoiarsi con questo Fiorentina - Juventus del 20 ottobre 2013 che potrebbe rivelarci qual è il reale valore della Juventus edizione 2013/2014, fortissima in campionato, molto meno in Champions League. La gara ci dirà se i torinesi possono davvero puntare al terzo scudetto consecutivo.