L’Inter è alla ricerca di un mediano che possa dare supporto a Esteban Cambiasso che, seppur autore di buone prestazioni, ha sul groppone ben 33 primavere. Ed ecco che il nome che torna in auge in ambienti nerazzurri è Jucilei Da Silva, attualmente in forza all’Anzhi.

Il classe 1988, cresciuto nelle giovanili del Gremio ed esploso nel Cortinthinas, Jucilei si trasferisce in Russia nel febbraio del 2011. Con la maglia dell’Anzhi colleziona 62 presenze e solo un gol.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Inter

Ma non è il gol la caratteristica principale del 25enne brasiliano. Centrocampista moderno di 185 centimetri d’altezza per 81 chili di peso, Jucilei ricorda molto Toninho Cerezo, ma anche i più recenti Thiago Motta e Paulinho, col quale giocò con la maglia del Timao.

Una grande occasione perciò per l’Inter, che può sfruttare l’aria di smantellamento che si respira dalle parti del Danghestan, con il proprietario Kerimov che ha chiuso i rubinetti e abbattuto sensibilmente il monte ingaggi. Motivo per cui Jucilei si può liberare già a gennaio a cifre molto contenute, o addirittura a parametro zero in estate.

Potrebbe essere un nome concreto qualora le pretese del Cagliari per Radja Nainggolan non dovessero calare. Ma attenzione alla concorrenza del Napoli, pronto a mettere i bastoni tra le ruote ai nerazzurri e portarsi a casa il brasiliano che a questo punto potrebbe essere il primo obiettivo dell’era di Erick Thohir, sempre più vicino a divenire il nuovo proprietario dell’Inter, con il 70% delle quote, spartite con i soci Roeslani e Soetedjo.