Bella vittoria dell'Inter di Mazzarri sul Verona di Mandorlini con il perentorio risultato di 4-2; la gara era valida come secondo anticipo dell'undicesima giornata del campionato di Serie A. La partita, disputata allo stadio Meazza di Milano, ha visto un netto predominio della squadra interista, che è riuscita in una sola gara a realizzare ben quattro reti. Dobbiamo affermare invece che gli scaligeri, rispetto alle precedenti prestazioni, non hanno disputato un match all'altezza, e i goal dei nerazzurri sono nati tutti da gravi disattenzioni della retroguardia , che con un pizzico di concentrazione in più avrebbe potuto evitarli.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie A





Le reti della gara sono stati realizzate da Jonathan, Palacio, Cambiasso e Rolando per i lombardi; mentre per il Verona hanno segnato Martinho e Romulo.



Grazie a questa vittoria gli uomini di Walter Mazzarri scavalcano proprio i gialloblù in classifica portandosi a quota 18 punti, momentaneamente da soli al quarto posto, in attesa delle altre gare odierne.





La squadra veronese invece  rimane a quota 16 punti in classifica momentaneamente al quinto posto.

Walter Mazzarri, tecnico interista, ha rilasciato alcune importanti dichiarazioni al termine della gara vinta per 4-2 contro il Verona. Ecco quanto evidenziato ai microfoni di Sky Sport : "Siamo partiti davvero bene, poi abbiamo concesso qualcosa e ci siamo un po' spaventati. Abbiamo visto anche la Juventus perdere 4-2 con la Fiorentina, quando si perde la concentrazione e si pensa di aver già vinto si può perdere contro chiunque. Noi abbiamo una squadra giovane, con tanti ragazzi. Sono stati bravi nel recupero di palla e nel gioco finché siamo stati tutti concentrati, ma appena abbiamo cominciato ad allentare il Verona ci ha messi in difficoltà. Queste leggerezze vanno evitate se si vuole essere una squadra da vertice, non ci si deve mai specchiare".

I migliori video del giorno





Ecco di seguito il tabellino della gara:



Inter (3-5-1-1): Carrizo; Rolando, Ranocchia, Juan Jesus; Jonathan, Guarin, Cambiasso (63' Kuzmanovic), Alvarez, Nagatomo; Kovacic (79' Taider); Palacio (65' Belfodil). A disposizione: Castellazzi, Maniero, Andreolli, Icardi, Mudingayi, Wallace, Samuel, Pereira, Olsen. Allenatore: Walter Mazzarri.



Hellas Verona (4-3-3): Rafael; Cacciatore (83' Juanito), Moras, Maietta, Agostini (73' Cacia); Romulo, Donati (55' Donadel), Jorginho; Iturbe, Toni, Martinho. A disposizione: Mihaylov, Albertazzi, Laner, Longo, Jankovic, Bianchetti, Rubin, Gonzalez, Sala.

Allenatore: Andrea Mandorlini.



Arbitro: Celi



Marcatori: 10' Jonathan, 12' Palacio, 38' Cambiasso, 56' Rolando(I), 33' Martinho, 71' Romulo (V)

Ammoniti: Cambiasso, Palacio, Jonathan (I), Cacciatore, Iturbe, Donadel (V)

Espulsi: Moras (V) e Belfodil (I)