Tornano in campo le quattro squadre italiane impegnate nei sedicesimi di Europa League. I match di ritorno - che si giocheranno giovedì 27 febbraio - ci diranno quali saranno le formazioni che andranno avanti in questa competizione, con Juventus e Fiorentina che molto probabilmente si ritroveranno di fronte negli ottavi visti i risultati dei match d'andata. Vediamo allora quelle che saranno le sfide delle italiane.

Trabzonspor-Juventus (0-2): i bianconeri non dovrebbero avere grosse difficoltà nel passare il turno grazie alle reti segnate da Osvaldo e Pogba nella gara d'andata. Eppure proprio in quella sfida i ragazzi di Conte hanno palesato un po' di stanchezza e la Turchia evoca brutti ricordi.

In soldoni: la Juventus dovrà tenere bene gli occhi aperti.

Napoli-Swansea (0-0): nella partita d'andata il Napoli ha sofferto tantissimo, tanto che i portieri (prima Rafael, poi uscito per infortunio, quindi Reina) sono stati i migliori in campo. Non aver segnato in trasferta potrebbe essere un handicap per il Napoli, che deve vincere anche per riscattare l'opaco pareggio in campionato. Partenopei favoriti, ma ci sarà da lottare.

Ludogorets-Lazio (1-0): per la Lazio sarà davvero un'impresa qualificarsi per il turno successivo. I biancocelesti hanno perso in casa all'andata contro il Ludogorets ed ora dovranno vincere con due reti di scarto. La fortuna non è stata dalla parte della squadra di Reja, che sul piano tecnico è indubbiamente più forte dell'avversario.

Ma dovrà sudare parecchio per ribaltare il punteggio.

Fiorentina-Esbjerg (3-1): compito che si preannuncia abbastanza agevole per la Fiorentina dopo la netta vittoria ottenuta nel match d'andata, per di più in trasferta. Montella potrà approfittare di questo incontro per far giocare Mario Gomez, alla ricerca della forma migliore.

In campo sicuramente anche Borja Valero, visto che è squalificato in campionato.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina SSC Napoli
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!