Stasera si gioca quello che per tutti è il Derby d'Italia, vale a dire Juventus - Inter, la cui visione in streaming, è possibile, solo per gli abbonati a Sky, pacchetti "calcio" e "sport", e Mediaset, grazie ai servizi Sky Go e Premium Play; questi ultimi permettono di associare il proprio abbonamento alle due televisioni, ad un account internet, attraverso il quale, inserite username e password, tutti gli eventi disponibili e previsti dal piano associato al proprio abbonamento, sono visibili, in streaming, anche su pc e tablet; lo streaming potrebbe avere qualche secondo di ritardo, ma molto dipende dalla velocità di navigazione dei vostri dispositivi e dalla linea adsl.



Andiamo allora a vedere quali sono le probabili formazioni che daranno vita a Juventus - Inter.


Juventus (3-5-2)
Storari; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah; Llorente, Tevez


A disp. Rubinho, Vannucchi, Caceres, Ogbonna, Padoin, Isla, Marchisio, Peluso, Pepe, Vucinic, Giovinco.


All. Conte


Inter (3-5-1-1)
Handanovic; Campagnaro, Rolando, Juan Jesus; Jonathan, Kuzmanovic, Kovacic, Taider, Nagatomo; Alvarez, Palacio.


A disp. Carrizo, Castellazzi, Andreolli, Samuel, Ranocchia, D'Ambrosio, Zanetti, Mudingayi, Botta, Milito, Icardi.


All. Mazzarri


Ad arbitrare la partita sarà il signor Rocchi di Firenze.


La Juventus si presenta a questo appuntamento da indiscutibile capolista, avendo collezionato 56 punti; la squadra bianconera sta realizzando qualcosa di sensazionale, se si pensa che, su 21 partite, ha perso solo una volta, pareggiato 2, e vinto in tutte le restanti 18 occasioni; in pratica, le uniche squadre che nel girone di andata sono riuscite a strappare punti, sono state la Fiorentina e proprio l'Inter: questa, finora, è una delle poche soddisfazioni di questa stagione nerazzurra: infatti, pur sapendo che sarebbe stata un'annata di transizione, forse nessuno pensava che i punti di differenza tra le due squadre oggi sarebbero stati 23 (non era mai  successo prima d'ora).



Ad ogni modo, l'attesa è grande: non si tratterà di un match-scudetto, ma è pur sempre il Derby d'Italia; calcio d'inizio alle 20:45.