L'Inter torna alla vittoria dopo quattro partite, dominando la Sampdoria per 4-0 al termine di una partita molto nervosa in cui probabilmente fattori extra calcistici e di rivalità hanno pesato non poco sull'andamento della gara.



Punteggio forse severo per i blucerchiati che, dopo aver subìto il vantaggio ad opera di Mauro Icardi (con esultanza provocatoria verso i tifosi liguri), sono costretti a rimanere in dieci già al ventesimo del primo tempo per l'espulsione di Eder, al termine di un parapiglia che ha coinvolto diversi giocatori.

Episodio chiave, dunque, perchè poi l'incontro si mette in discesa per la squadra di Mazzarri che, nonostante tutto, rischia di subire il pareggio (dopo il rigore fallito da Maxi Lopez) con un super Handanovic in vena di prodezze.



Nella ripresa, però, tutto facile per l'Inter con la Sampdoria che paga lo sforzo dell'inferiorità numerica: prima Samuel, poi ancora Icardi ed infine Palacio arrotondavano il punteggio a favore della squadra di Mazzarri che, visti i risultati delle rivali, vede l'Europa League. 



Voti ufficiali Gazzetta dello Sport, Sampdoria - Inter, Serie A, domenica 13 aprile

Sampdoria (4-2-3-1): Da Costa 5; De Silvestri 5, Mustafi 5,5, Gastaldello 5, Regini 5; Palombo 6 (Lombardo 84's.t. s.v.), Obiang 4,5 (Krsticic 58's.t. 5,5); Sansone 6(Okaka 67's.t. 6), Soriano 6, Eder 4; Maxi Lopez 5. 

Panchina: Fiorillo, Costa, Salamon, Fornasier, Renan, Sesti, Bjarnason, Wszolek, M. Rodriguez. Allenatore: Sakic 5 (Mihajlovic squalificato).



Inter (3-5-2): Handanovic 9; Ranocchia 5,5, Samuel 7, Rolando 6; Nagatomo 6, Kovacic 7 (Milito 80's.t. s.v.), Cambiasso 7, Hernanes 5,5(Taider 75's.t. s.v.), D'Ambrosio 5,5; Palacio 7,5, Icardi  8 Alvarez 68's.t. 6,5). 

Panchina: Castellazzi, Carrizo, Zanetti, Andreolli, Campagnaro, Guarin, Kuzmanovic, Botta. Allenatore: Mazzarri 6,5.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto