L'Inter si è ritrovata ad Appiano Gentile a ranghi ridotti e soprattutto con un solo colpo di mercato: Vidic scelto dal Presidente Thohir anche per motivi di marketing. Mazzarri, fresco di rinnovo e fiducia, aspetta che le promesse siano mantenute. Serve un centrocampista duttile, un esterno e anche una punta. Il minimo per riportare la squadra al top.

M'Vila è in stand by, ma si farà (formula del prestito) e sarà l'altro volto nuovo a Pinzolo. Ma il nome caldo è Casemiro, centrocampista del Real Madrid. Non è stato indicato da Mazzarri, è un'idea del d.s. Ausilio. Buona perché il calciatore è giovane, 22 anni compiuti, ha forza fisica ed esperienza in Europa, seppur limitata: 5 presenze in Champions nell'ultimo anno.

La sensazione è che la trattativa vada in porto, il brasiliano ha già espresso il suo gradimento per la destinazione. Casemiro è un centrocampista moderno: sa difendere e attaccare, bravo in fase di interdizione e di inserimento negli spazi. Insomma duttile e questo piace all'allenatore nerazzurro che ha però due perplessità.

Casemiro ha giocato pochissimo nella stagione passata, 12 partite di Liga, ed è un ventenne che non conosce la Serie A. Va plasmato e quindi serve tempo. Tempo tiranno nei confronti dell'Inter obbligata a centrare l'Europa League se vuole rispettare gli impegni che Thohir ha preso con le banche per il prestito di 230 milioni di euro. E questo è il motivo principale per cui non arriveranno top player. Osvaldo, chiesto da Mazzarri anche ai tempi del Napoli, guadagna troppo e non è di facile gestione.

Meglio Biabiany, per lui si potrebbe chiudere entro una settimana.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!