Sono ormai tanti anni che il Fantacalcio ci tiene compagnia. L'obiettivo di tutti i calciofili, quando si avvicina l'inizio del campionato di Serie A, è quello di costruire la propria squadra con arguzia, individuando quelli che saranno i migliori giocatori del torneo. Impresa non semplice. Acquistare i giocatori con semplici crediti, o attraverso un'asta agguerrita con gli amici, cambia poco. Ma come fare per costruire un'ottima squadra al Fantacalcio? Ecco alcuni semplici consigli da seguire. Per prima cosa bisogna leggere e rileggere i giocatori e tenersi sempre aggiornati sugli ultimi acquisti. Perché magari può capire che un calciatore che in una squadra X è relegato al ruolo di panchinaro, firmando per una squadra Y può diventare un titolare inamovibile.

Regola numero uno, dunque, rimanere sintonizzati sui siti e sui giornali che parlano di calciomercato. Regola numero due, dare uno sguardo alle statistiche della passata stagione. E' vero, i numeri sono freddi, ma sono spesso indicativi delle prestazioni dei calciatori. Se un giocatore ha ricevuto tante ammonizioni, probabilmente è perché ha uno stile di gioco irruento. E dunque per il Fantacalcio è un elemento da evitare. E' meglio non partecipare ad un'asta per lui… guai a pensare che per la nostra Fantasquadra dobbiamo spendere tutto per l'attacco. E' vero che le somme maggiori all'asta le spenderemo per acquistare gli attaccanti, ma è altrettanto vero che non bisogna risparmiare troppo negli altri reparti, altrimenti si correrà il rischio di giocare più volte in dieci giocatori, se non si avranno a disposizione tanti titolari.

Facciamoci bene i conti, dunque, e non facciamo gli avari. Per il Fantacalcio è importante avere anche un portiere che non subisca troppi gol: ecco perché è fondamentale sceglierlo bene, magari prendendo quello di una big, con la speranza che la stessa però non abbia una difesa colabrodo. E poi puntiamo anche su un portiere rivelazione, a basso prezzo: potremmo fare affari.  In difesa puntiamo sugli esterni, quelli che spingono molto e che posso fare degli assist. Oppure su centrali che abbiamo un discreto feeling con il gol (torna importante qui la questione statistiche: andiamo a rileggerle). A centrocampo evitiamo incontristi o giocatori prettamente votati a proteggere la difesa. Anche in questo caso sono da privilegiare i giocatori che sappiano inserirsi e trovare con continuità la via del gol. Non a caso Vidal ha una quotazione molto vicina a quella di una punta. E in attacco? Beh, qui ci vuole molta fortuna. Le scelte vanno fatte non solo con il cuore (spesso ci si affida ai bomber della squadra per la quale si tifa). E non bisogna prendere solo le punte delle grandi squadre, spesso e volentieri gli attaccanti che finiscono in doppia cifra sono anche quelli che giocano per la salvezza.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto