Riapre i battenti la serie A con i due anticipi di sabato che vedranno impegnate sia Roma (alle 18 contro l'Empoli) che Juventus, quest'ultima nella prima gara stagionale di fronte al proprio pubblico: l'avversaria delle 20.45 sarà l'Udinese di Andrea Stramaccioni, proprio l'uomo che due stagioni fa riuscì per primo a violare lo Juventus Stadium (Juventus-Inter 1-3) interrompendo la serie positiva della squadra bianconera di 49 risultati utili.

Qui Juve- Le ultime notizie provenienti da Torino non sono affatto buone: la lista di infortunati infatti si è allungata, e oltre a Pirlo e Chiellini (già squalificato per il match, ma comunque infortunato), e ai lungodegenti Barzagli e Morata (che andrà in panchina) si sono aggiunti i nomi di Vidal e, in ultimo, di Tevez; il cileno ha subito una piccola lesione muscolare mentre era impegnato con il suo Cile (20 gg di stop almeno), il numero 10 bianconero invece ha avvertito un leggero fastidio alla coscia (calciando) al termine dell'allenamento di ieri.

Allegri dovrà dunque iniziare la serie infernale di 7 partite in tre settimane in discreta emergenza: in ogni caso il tecnico livornese si affiderà nuovamente al 3-5-2 classico con Buffon tra i pali, Bonucci, Caceres e Ogbonna in difesa; Asamoah e Lichsteiner come al solito agiranno da esterni, mentre al centro del campo vedremo Marchisio nel ruolo da playmaker di Pirlo affiancato da Pogba e Pereyra. In attacco spazio alla coppia Coman-Llorente (Giovinco resta in ballottaggio).

Qui Udinese- L'Udinese, reduce dal successo casalingo per 2-0 ai danni dell'Empoli (doppietta di Totò Di Natale), cerca l'impresa nello stadio da dove nessuno, la scorsa stagione, è uscito indenne: Stramaccioni dovrà fare a meno di Gabriel Silva, Pasquale e di Scuffett (infortunio alla caviglia, out un mese), ma schiererà comunque un 3-5-2 speculare a quello degli avversari.

I migliori video del giorno

Sabato sera vedremo dunque Karnekis tra i pali, Domizzi, Herteaux e Danilo in difesa con Widmer e Guilherme sugli esterni ad aiutare in fase di ripiegamento; a centrocampo Badu, Piris e Allan, mentre in attacco spazio al duo Di Natale-Muriel.

Precedenti e scommesse- Nelle uniche 3 partite giocate allo Juventus Stadium i friulani hanno sempre perso (2-1 nel 2011/12, 4-0 nel 2012/13 e 1-0 la passata stagione) e, in generale, non vincono contro la Juventus dal 30 gennaio 2011, 1-2 a Torino: le reti siglate in quella partita furono di Marchisio (splendida rovesciata), Zapata e Sanchez.

Come detto in precedenza, nello scorso anno la Juventus davanti ai propri tifosi ha fatto bottino pieno: 19 vittorie su 19 partite, 47 reti segnate e solo 9 incassate stabilendo un record difficilmente avvicinabile; se a questo aggiungiamo che nel primo anno di Conte la squadra bianconera non ha mai perso allo Stadium (0 sconfitte in 38 partite) e che la stagione successiva ha perso solamente due partite (Inter e Sampdoria), capiamo quanto sia terrificante per gli avversari questo dato.

Il pronostico è, al netto degli infortuni, completamente a favore dei ragazzi di Allegri (segno 1 a 1,45): interessante registrare che le quote Gol e NoGol sono praticamente identiche (1,83 contro 1,82), noi consigliamo comunque di optare per l'Over 2.5 a 1,72.