Non solo Gomez e Rossi, ora anche Joaquin. Il periodo negativo della Fiorentina per gli infortuni, continua ad andare avanti. Il calciatore, a seguito di una sintomatologia dolorosa accusata al termine della gara con il Sassuolo ha effettuato degli esami diagnostici che hanno evidenziato un infortunio di primo grado all'adduttore della coscia destra e rimarrà lontano dai campi almeno per una decina di giorni. A lui, si aggiungono altri infortuni importanti, come quello di Mauro Icardi, che a causa di una contusione alla coscia destra, rimediata nel turno infrasettimanale, salterà quasi certamente la prossima sfida e rimarrà in dubbio anche per la sesta giornata di campionato (naturalmente, tutto dipenderà dal dolore che il calciatore accuserà durante gli allenamenti).

Sembrerebbe nulla di grave, invece, l'infortunio di Muriel, che è uscito anzitempo nell'ultima gara contro la Lazio, ma che potrebbe già essere arruolabile per il prossimo match.

Tra i lungodegenti, ricordiamo Rossi della Fiorentina, il cui rientro in campo è previsto per gennaio, dopo l'operazione al ginocchio e Strootman della Roma che a causa della lesione al legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro dovrebbe essere fuori dal campo per almeno un altro mese. Meno grave del previsto si è rivelato l'infortunio di Van Ginkel del Milan, che ha subito un trauma distorsivo alla caviglia destra con interessamento dei legamenti, ma dovrebbe rimanere indisponibile per una ventina di giorni al massimo. Rimanendo al Milan, è ancora lontano il rientro di Riccardo Montolivo, che a causa della frattura del terzo medio distale della tibia, dovrebbe rientrare in campo tra novembre e dicembre.

I migliori video del giorno

Si avvicina, invece, il rientro di Pirlo, il quale ha subito un trauma contusivo-distorsivo all'anca destra con distrazione muscolo-tendinea al retto femorale, ma ha superato quasi del tutto il suo infortunio e potrebbe rientrare tra qualche giorno. Infine Mario Gomez, dopo la lesione di primo grado alla giunzione miotendinea del flessore destro, sarà costretto a stare fuori dai campi per una ventina di giorni.

Insomma, come ogni campionato che si rispetti, gli infortuni cominciano a verificarsi e si spera che finiscano o, per lo meno, non lascino fuori dai campi per troppo tempo i campioni che fanno divertire migliaia di tifosi in ogni week end calcistico.