A punteggio pieno dopo tre giornate. La Juventus non conosce proprio ostacoli e vuole continuare a stupire anche nel turno infrasettimanale di Serie A che si giocherà mercoledì 24 settembre alle ore 20.45. Per i bianconeri di Massimiliano Allegri, in questa quarta giornata di serie A, c'è in programma una partita che sulla carta si preannuncia semplice, anche se non bisogna mai commettere l'errore di sottovalutare l'avversario. La Juventus infatti giocherà contro il Cesena, squadra neopromossa ma capace finora di ottenere quattro punti in classifica, un ruolino di marcia niente male. Nell'ultimo match ha pareggiato per 2-2 in casa contro l'Empoli, facendosi rimontare due gol.

Una squadra, quella romagnola, che ha indubbiamente meno giocatori di qualità rispetto alla Juventus, ma che cercherà di sopperire con la grinta e la tenacia trasmessa dal tecnico Bisoli. La Juventus qualche problema di formazione ce l'ha, visto che Caceres si è infortunato e Barzagli non ha ancora raggiunto uno stato di forma ottimale. Nemmeno Pirlo sarà dell'incontro, ma Allegri può contare invece sul recuperato Vidal, finalmente a disposizione. Staremo a vedere se il tecnico bianconero deciderà di schierarlo dall'inizio oppure magari lo metterà in campo solo nella ripresa. Quale sarà la probabile formazione dunque della Juventus? Buffon ovviamente confermato tra i pali, mentre in difesa giocheranno i soli tre difensori centrali a disposizione di Allegri, vale a dire Ogbonna, Bonucci e Chiellini.

I migliori video del giorno

Lichtsteiner (o Romulo) ed Evra agiranno sulle corsie esterno mentre Marchisio sarà confermato in cabina di regia, affiancato probabilmente da Vidal e da Pogba. Possibile chance per Morata in attacco: lo spagnolo si giocherà una maglia da titolare con Llorente al fianco di Tevez, giocatore insostituibile. In sintesi questa allora la probabile formazione bianconera contro il Cesena: Buffon; Ogbonna, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Marchisio, Pogba, Evra; Tevez, Morata. Il pronostico vede nettamente favorita la Juve, cosa dirà il campo?