Sabato 20 settembre, alle ore 20 e 45, allo stadio Giuseppe Meazza di Milano, andrà di scena il primo big match della Serie A 2014 - 2015. I rossoneri, padroni di casa, di Filippo Inzaghi se la vedranno con i campioni d'Italia in carica allenati dal grande ex Massimiliano Allegri. L'anticipo serale del sabato, Milan-Juventus, potrebbe determinare la prima capolista solitaria del Campionato, Roma permettendo, e ciò aumenta fascino e phatos di una sfida che di per sè ne ha già da vendere. L'entusiasmo legato alla figura del nuovo allenatore, una vera e propria bandiera e beniamino dei tifosi, come Filippo Inzaghi, in casa Milan sembra essere l'arma in più in questo avvio di campionato.

La squadra è a punteggio pieno dopo due partite e ciò non accadeva da tempo immemore, la Lazio e il Parma sono state domate, con qualche rischio di troppo, ma con merito e con, a tratti, un bel gioco.

La Juventus, dal canto suo, ha sfatato il tabù Champions battendo nettamene 2-0 il modesto Malmoe, e ora può dedicarsi ad affrontare questo match delicatissimo in casa rossonera. Per Allegri non sarà facile tornare da avversario a San Siro, chissà quale sarà l'accoglienza dei tifosi rossoneri per lui.

In vista del big match di sabato sera dall'infermeria rossonera arrivano sia notizie buone sia notizie meno buone. Filippo Inzaghi dovrà fare a meno del portiere Diego Lopez e del difensore brasiliano Alex, in compenso sembra abile e arruolabile il faraone Stephan El Shaarawy, che si giocherà una maglia da titolare con il fenomeno Menez e con Bonaventura nel tridente offensivo.

I migliori video del giorno

Queste dovrebbero essere le scelte di Inzaghi per la probabile formazione iniziale del Milan: (4-3-3) Abbiati tra i pali; linea difensiva composta da Abate, Rami, Zapata, De Sciglio; a centrocampo agiranno Poli, De Jong e Muntari; il tridente offensivo dovrebbe essere El Shaarawy, Menez, Honda, con Bonaventura pronto a subentrare.

In casa bianconera sono ottime le notizie provenienti dall'infermeria, sono abili e arruolabili i due difensori Bonucci e Chiellini e il tecnico livornese spera di recuperare in extremis anche Arturo Vidal. Ancora out Pirlo, mentre il patner di Tevez dovrebbe essere ancora una volto Fernando Llorente. Questa dovrebbe essere la probabile formazione della Juventus: (3-5-2) Buffon in porta; Barzagli, Bonucci e Chiellini in difesa; Evra, Lichtsteiner, Pogba, Marchisio e Pereyra (quest'ultimo favorito su Vidal) comporranno la linea mediana; la coppia offensiva sarà Tevez - Llorente.