Prima si pronuncia su Twitter in un post provocatorio. Poi fa retromarcia, scusandosi.

"Non volevo offendere i romanisti", sarebbe stata la giustificazione che il difensore juventino Leonardo Bonucci avrebbe dato dopo aver scatenato le ire del team manager Oriali e di Conte, con il suo "Sciacquatevi la bocca". Il calciatore juventino, il match winner di Juventus-Roma, ha giocato male le sue carte, pronunciandosi in maniera non proprio elegante sui social network. Parole censurate da Gabriele Oriali che ha definito l'uscita del difensore molto triste. Da qui, le scuse del giocatore, che assicura che le sue parole non fossero riferite ai romanisti nonostante gli inequivocabili hashtag ai suoi tweet come #finoallafineforzajuventus #vincereèlunicacosacheconta #3punti #godoancora #chegol.

Bonucci ha affermato, nelle sue scuse più formali, di utilizzare sempre questo linguaggio, dopo ogni goal e di non aver voluto in alcun modo mostrarsi offensivo verso la squadra avversaria. "Chi conosce Bonucci sa che questo modo di esultare mi appartiene", avrebbe continuato il difensore juventino, garantendo di aver anche risolto con Conte, in una discussione pacifica tra uomini. In ogni caso, la tensione tra Roma e Torino rimane invariata, dopo le tante polemiche sull'arbitraggio di Rocchi, arrivate anche in Parlamento.

La panchina bianconera è stata multata per 30 euro per lancio di bengala e laser, oltre che per il comportamento di un tifoso che avrebbe colpito un componente della panchina degli ospiti.

Insomma, un clima non troppo piacevole in vista dei prossimi appuntamenti della Nazionale che vedrà impegnati i calciatori in sfide importanti che non possono in alcun modo essere inficiate da atteggiamenti violenti o quanto meno offensivi e sgradevoli. Il commissario tecnico Conte ha infine evidenziato come sia importante per i calciatori e per l'esito delle prossime partite, che questi lascino fuori dal campo di gioco delle partite con la nazionale le loro questioni inerenti il campionato.