Dopo la sosta per gli impegni della nazionale italiana di calcio, il campionato di Serie A 2014/2015 riprende sabato 18 ottobre 2014 con gli anticipi della settima giornata, Roma-Chievo e Sassuolo-Juventus. Domenica 19 ottobre si disputeranno altre sette partite fra cui spicca il posticipo serale Inter-Napoli. Ma il prossimo turno vedrà anche un ulteriore posticipo, quello di lunedì 20 ottobre, in campo Genoa-Empoli.

Calendario 7a giornata Serie A 2014/2015, orari anticipi e posticipi

Sabato 18 ottobre 2014

  • Ore 18:00 Roma-Chievo
  • Ore 20:45 Sassuolo-Juventus

Domenica 19 ottobre 2014

  • Ore 12:30 Fiorentina-Lazio
  • Ore 15:00 Verona-Milan, Torino-Udinese, Atalanta-Parma, Palermo-Cesena, Cagliari-Sampdoria.
  • Ore 20:45 Inter-Napoli

Lunedì 20 ottobre 2014

  • Ore 20:45 Genoa-Empoli

Analisi settima giornata Serie A 2014/2015

La Roma dopo le numerose polemiche avvenute in seguito alla sconfitta di Torino contro la Juventus per un arbitraggio definito di parte fra rigori dubbi e un gol irregolare, deve reagire in casa contro un Chievo che quest'anno sembra dover lottare per la salvezza.

Difficilmente sfuggirà la vittoria ai giallorossi che potranno agganciare in classifica i bianconeri.

La Juventus è ospite del Sassuolo, capolista e unica squadra imbattuta e a punteggio pieno dopo 6 giornate: è chiamata a non deconcentrarsi per una trasferta facile sulla carta. I padroni di casa sono ultimi in classifica e hanno bisogno disperato di far punti, si prevedono barricate. Nell'anticipo domenicale Fiorentina-Lazio sono protagoniste di uno scontro diretto fra mezze deluse. L'inizio del campionato non è stato così sfavillante come ci si sarebbe atteso per entrambi le formazioni che con 9 punti occupano solo l'ottavo posto. I viola di Montella sono comunque favoriti.

Grande attesa per Verona-Milan. Gli scaligeri anche quest'anno vogliono sorprendere e hanno gli stessi punti dei rossoneri (11), occupando ex equo il quinto posto.

I migliori video del giorno

Sarà una sfida molto interessante con due squadre che hanno qualche problema difensivo ma che in attacco creano molto. Difficile fare un pronostico. Il big match di questa 7^ giornata è probabilmente Inter-Napoli. Dopo 6 giornate non ci si aspettava che occupassero rispettivamente la decima e la settima posizione in classifica (10 e 7 punti). Una sconfitta sarebbe già molto pesante a questo punto, difese decisamente da rivedere.

Veniamo alle sorprese Sampdoria (14 punti e terzo posto) e Udinese (13 punti e quarto posto). Trasferta non facile per la squadra di Mihajlovic contro il Cagliari di Zeman bisognoso di punti ma che non gioca affatto male. Ancora più complicata la partita dei friulani impegnati fuori casa contro il Torino alla ricerca di punti preziosi. Infine altre partite per 6 squadre che occupano la seconda metà della classifica di Serie A. Atalanta-Parma con i padroni di casa che hanno i favori del pronostico, Palermo-Cesena con i siciliani troppo spreconi e altrettanto fragili in difesa, mentre i romagnoli hanno dimostrato di essere più organizzati anche se con minore qualità; chiude Genoa-Empoli che potrebbe riservare qualche sorpresa.