L'ottava giornata del massimo campionato calcistico italiano prevede ben tre anticipi, che si giocheranno sabato 25 ottobre. Alle ore 15 aprirà la giornata la sfida salvezza tra Empoli e Cagliari, poi seguirà un'altra delicata sfida salvezza tra Parma e Sassuolo, e infine, alle ore 20 e 45, a Genova, andrà di scena la bella sfida tra la Sampdoria, terza in classifica, e la Roma di Garcia.

I blucerchiati stanno facendo un campionato fantastico, sono ancora imbattuti e, se la squadra continuerà a seguire i dettami tecnico - tattici di Mihajlovic, potrà togliersi molte soddisfazioni durante la stagione. Nell'ultima giornata, però, la squadra ha impattato 2-2 a Cagliari e adesso cerca l'immediato grande riscatto contro la squadra giallorossa.

La Roma, demolita dallo strapotere del Bayern Monaco in Champions, non vede l'ora di rituffarsi nel campionato, dove la testa della classifica dista soltanto un punto. I giallorossi cercano l'immediato riscatto contro i doriani per cancellare la giornata storta in Europa e riprendere il percorso pressoché perfetto in Serie A.

Per ottenere i tre punti contro la Roma, la Samp non rinuncia al suo trio delle meraviglie Okaka - Eder - Gabbiadini, ma dovrà fare a meno di Viviano tra i pali, per lui brutto infortunio al ginocchio. Ecco, dunque la probabile formazione blucerchiata (4-3-3): Romero tra i pali;  pacchetto arretrato con De Silvestri, Silvestre, Romagnoli e Mesbah; sulla mediana agiranno Palombo, Soriano e Obiang; in attacco il trio delle meraviglie Eder - Okaka - Gabbiadini.

La Roma si presenta a Genova agguerrita più che mai, ma dovrà fare a meno di Maicon, dello squalificato Manolas e dei soliti infortunati di lungo corso.

I migliori video del giorno

Sono molti i dubbi di formazione che attanagliano Garcia, ma questa dovrebbe essere la probabile formazione iniziale dei giallorossi (4-3-3): De Sanctis tra i pali; Torosidis, Astori, Yanga Mbiwa e Holebas formeranno il pacchetto arretrato; a centrocampo agiranno Nainggolan, De Rossi e Pjanic; il tridente offensivo dovrebbe essere composto da capitan Totti, Destro e Gervinho, con Iturbe e Florenzi pronti  a subentrare.