"Le vie dell'Akragas sono infinite" si suol dire nella città dei templi. Significa, che quando si parla di Akragas ad Agrigento, qualsiasi cosa è fattibile. Anche per un gruppo nato quasi per gioco su un social network due anni fa e cresciuto a dismisura in poco tempo, e che adesso i componenti hanno deciso di fare un sito web, per stare più vicino agli altri tifosi e simpatizzanti sparsi per l'Italia e per il mondo, ma che non accedono ai social network. Il gruppo di tifosi de "La Vera Akragas" che vogliono vincere sempre.

Genesi del gruppo "La Vera Akragas"

Il gruppo è nato nel 2012, quando l'Akragas militava in un girone di Eccellenza siciliana; i biancoazzurri erano così forti da riuscire a conquistare la promozione sul campo con qualche settimana di anticipo rispetto al tabellino di marcia. Nacque quasi per scherzo, con qualche foto presa qua e là, con qualche articolo preso in giro sul web, ed è cresciuto in poco tempo al pari del furore che riscuoteva l'Akragas in città. “Ricevo richieste per entrare nel gruppo quasi ogni giorno, in maniera esponenziale, però controllo profilo per profilo prima di accettare”, spiega l'amministratore del gruppo Filippo Marcantonio, “ Sono tanti i profili fake che cercano di entrare nel gruppo per creare scompiglio, siccome lo è stato nel passato, l'ultimo caso ad esempio quando si discuteva nel gruppo del papabile nuovo allenatore Sottil, quindi cerco di evitare di farli entrare, anche perchè so che fanno parte delle altre tifoserie siciliane e non”. Continua a spiegare Marcantonio:” Nel gennaio del 2013 ad esempio iniziai a ricevere richieste di far parte del gruppo La Vera Akragas, da gente che risiedeva a Torre Annunziata, quindi non erano profili falsi, accettammo tutti quanti di farli entrare purché non offendessero; noi siamo in realtà per la pace e la tranquillità. Era il periodo prima del 19 gennaio. Qualche mese dopo quando decisero di uscire dal gruppo, ricevetti in privato i ringraziamenti, qualcuno scrisse che il gruppo rispecchiava esattamente la genuinità d'animo del tifoso akragantino; non solo erano stati trattati bene nel gruppo del social network, ma addirittura quando vennero in città sfidando le forze dell'ordine che avevano vietato loro la trasferta, furono accolti come ospiti graditi dalla tifoseria in una villa comunale, poco distante dallo stadio Esseneto. Fu una vera soddisfazione sentirsi dire queste cose da tifosi di un'altra squadra”.

"La Vera Akragas" oggi

Oggi "La Vera Akragas" continua a crescere a dismisura, “Ogni tanto mi faccio aiutare da qualche altro iscritto per accettare le amicizie nel gruppo. Ora dato che abbiamo capito che questo gruppo è ricercato e visitato quotidianamente, abbiamo deciso insieme ad altri tifosi che ne capiscono di grafica e di linguaggi di programmazione del web di fare un sito con grafica abbastanza accattivante e linkando articoli di interesse, e quindi rendere più fruibile le notizie che parlano della nostra squadra, video di tifosi e tanto altro. Ci stiamo organizzando e spero che il sito sia on-line al più presto”. Poi aggiunge: “Piano piano cresceremo, stiamo cercando di organizzare tutto, chiedo ai simpatizzanti solo un po' di pazienza, inoltre ci stiamo adoperando pure per creare un torneo di fantacalcio, così per tenere coeso tutto il gruppo”. Conclude il 61enne amministratore del gruppo Filippo Marcantonio.