Juventus - Torino sarà il match clou della consueta domenica calcistica italiana. Il derby della Mole rappresenta un'emozione per la città di Torino e per tutti i tifosi delle due squadre. Entrambe reduci da impegni europei si scontreranno allo Juventus Stadium nel 139° derby di Torino. Le statistiche danno favorita la Juve, ma nel derby mai dare il risultato per scontato. Si tratta di una delle classiche del calcio italiano e rappresenta il match del giorno. La capolista della Serie A italiana si scontrerà con un Torino non di certo al meglio della forma che si trova a oltre cinque punti dalla zona Europa League. Certo, è da tenere in conto che entrambe le squadre sono reduci da impegni in Europa che hanno sottratto molta linfa, ma si tratta pur sempre del derby e va giocato al massimo delle possibilità.

Fino ad oggi ne sono stati disputati ben 139 e la casistica dà ragione alla Juventus che come ogni anno parte nel derby da favorita. I bianconeri se ne sono aggiudicati ben 63 mentre al Toro sono andati 39 derby. La Juve arriva poi a questo incontro dopo sei derby negli ultimi anni vinti consecutivamente, e non sembra che la formazione bianconera sia intenzionata a mollare l'osso.

Sarà il Torino a pagare le spese di una Juve che non può cedere il passo vincente che la sta trascinando oltre una Roma che fa venire i brividi? Ogni anno la vittoria bianconera è quasi scontata nel pre-match ma diventa sempre più critica nel corso dell'incontro e il derby mette la giusta pressione per far sì di rendere più interessante il gioco. Tutti si aspettano in questo incontro la grande prestazione dell'ex, Fabio Quagliarella, che trascini i granata oltre scoglio della Juve.

I migliori video del giorno

I Bianconeri guidati da Massimiliano Allegri dovrebbero proporre un 4-3-3 schierando: Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Evra; Marchisio, Pirlo, Pogba; Pereyra; Tevez, Llorente. Mentre i granata sotto la supervisione di Ventura dovrbbero scendere in campo, alle 18,00 di domani, con un 3-5-2 formato da: Gillet; Maksimovic, Glik, Moretti; Peres, Gazzi, Vives, Farnerud, Darmian; El Kaddouri, Quagliarella.