Dovrebbero essere queste le formazioni che scenderanno in campo domenica 16/9/2014 a Milano per dare vita al quarto turno del girone H Italia-Croazia, verso Euro 2016:



Formazione Italia (il modulo è il 3-5-2): Buffon, Chiellini, Ranocchia, Ogbonna, Darmian, De Rossi, Verratti (Pirlo), Marchisio, De Sciglio, Immobile, Zaza (El Shaarawy).



Formazione Croazia (format 4-3-2-1): Subasic; Srna, Lovren, Corluka, Vrsaljko; Modric, Rakitic, Kovacic; Perisic, Mandzukic, Olic.



Italia-Croazia del 16/09/2014 è diventata più importante del preventivabile poiché entrambe sono capofila nel girone a punteggio pieno dopo 3 gare, ma per noi si tratta di un impegno complicato, dal punto di vista tattico e tecnico, poiché l'Italia di Conte è letteralmente in costruzione e francamente contro i maltesi dell'abile tecnico italiano Ghedin non abbiamo certo assistito ad una prestazione convincente dei nostri rappresentanti.

Guai a passare in svantaggio contro la Croazia: queste formazioni sono abilissime a chiudersi a riccio per difendere il risultato sfruttando le ripartenze. Conte dovrebbe puntare sui giovani Immobile e Zaza in avanti ma è chiaro che la tentazione di stupire tutti virando sugli ex Milan El Shaarawy e Balotelli c'è. Quest'ultimo dimostrò ai tempi dell'Inter di avere le caratteristiche ideali per entrare a gara in corso, spesso risultando decisivo. Potrebbe essere proprio questo il disegno nella mente di Conte per la fondamentale sfida coi fieri croati, davvero un brutto cliente. Da valutare anche le condizioni generali di professor Andrea Pirlo da poco uscito da un fastidioso infortunio ma ormai è chiaro che i tempi sono maturi per puntare forte sull'astro nascente Verratti.



Italia-Croazia del 16/9/2014 andrà in video su Rai 1.

I migliori video del giorno

Per battere questo avversario tradizionalmente ostico, che accetterebbe con soddisfazione l'ipotesi di un pari, ci sarà da sudare le proverbiali sette camicie. Dopo la gara di Milano (ipotizzo un sofferto 1-0 per noi) l'Italia è attesa da un altro impegno ravvicinato, forse anche troppo, stavolta di carattere amichevole. In questo secondo caso ci sarà spazio per fare molti esperimenti.