Dalle urne di Nyon è uscito il Borussia Dortmund per la Juventus. La nostra unica rappresentante agli ottavi di finale di Champions League può ritenersi soddisfatta, la squadra di Allegri parte infatti ad armi pari contro la squadra di Ciro Immobile. Non sarà una passeggiata di piacere, ma la prima cosa era evitare il pericolo accoppiata con le corazzate Real Madrid, Barcellona e Bayern Monaco. E' stato evitato anche il Chelsea che dovrà vedersela con il Paris Saint Germain.

La storia di Juventus-Borussia Dortmund: due finali, una vinta e una persa

La Juventus, che a breve disputerà la finale di Supercoppa Italiana, e il Borussia Dortmund si sono in precedenza incontrate 7 volte.

Il bilancio è favorevole ai bianconeri che hanno vinto questa sfida 4 volte, uno il pareggio mentre due volte hanno avuto la meglio i tedeschi. Ma al di là del bilancio complessivo la storia della Juventus contro il Dortmund è una storia di gioie e dolori, impreziosita da due finali, una vinta e una persa. La prima volta il 5 maggio 1993: finale di andata di Coppa Uefa, a Dortmund. Tedeschi in vantaggio dopo appena 2' con Rummenigge, la Juve resta compatta e capovolge il punteggio fino a portarsi su un rassicurante 1-3 in previsione del match ritorno a Torino.

Pareggia Dino Baggio (26') poi ci pensa l'altro Baggio, Roby a sistemare il punteggio (31' e 74'). Il 19 maggio il ritorno al Delle Alpi, secco 3-0 bianconero (D. Baggio 5' e 43', Möller 65'). La Juventus allenata da Trapattoni mette in bacheca la Coppa Uefa. Nel 1994/95 le due squadre si incrociano di nuovo in Coppa Uefa. Questa volta è la semifinale, andata a Torino: 2-2 . Due volte in vantaggio gli ospiti (Reuter 8' e Mŏller 70') e due volte la Juve in rimonta (R.

Baggio 27' e Kohler 88'). Il risultato sembra favorire il Dortmund, ma nel ritorno in Germania la Juve, con Lippi in panchina per il primo anno, vince 2-1 con gol decisivo di Roby Baggio e raggiunge la finale, dove dovrà arrendersi al Parma di Nevio Scala nella finale tutta italiana. Nel 1995/96 il confronto è nel girone di Champions. Prima gara in Germania e vittoria Juve (1-3), in campo un giovanissimo Del Piero.

Seconda partita a Torino dove arriva la prima vittoria del Dortmund (1-2). Quella Juventus vincerà la Champions. E così si arriva all'ultimo precedente, il più amaro: la finalissima di Champions League a Monaco di Baviera, il 28 maggio 1997. I Campioni d'Europa contro quella che veniva definita una formazione fatta con gli avanzi della stessa Juve: Kohler, Paulo Sosa e Reuter, in campo in quella finale, avevano militato in bianconero.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Sembrava dovesse essere una formalità e invece il Borussia Dortmund vinse 3-1 con una doppietta nel primo tempo del bomber, anche ex Lazio, Riedle. Al 20' della ripresa Alex Del Piero riaccendeva la speranza per i bianconeri, ma solo 7'dopo Ricken chiudeva il discorso. Il 24 febbraio e 18 marzo 2015 un nuovo capitolo scriverà la storia di Juventus-Borussia Dortmund.





Segui la nostra pagina Facebook!